La forza della ragione

0

Titolo: La forza della ragione. Autrice: Oriana Fallaci. Genere: saggio.

Trama – È un libro denso di ricordi privati che l’autrice ha vissuto in prima persona viaggiando in tutto il mondo. Sono ovviamente opinioni personali che a volte possono anche risultare poco condivisibili. Inoltre è un libro post scriptum che fa parte con altri libri, tra cui La rabbia e l’orgoglio e Oriana Fallaci intervista se stessa, nei quali risponde a tutti gli attacchi subiti da gruppi islamici, gruppi politici dichiaratamente di sinistra e mass-media.
Il libro termina con la seguente frase: “Stavolta non mi appello alla rabbia, all’orgoglio, alla passione, ma mi appello alla ragione e bisogna ritrovare la forza della ragione”.
Essendo uno scritto postumo alla sua morte, curato per la pubblicazione dal nipote, abbiamo dedotto che dall’autrice si possa sicuramente imparare il coraggio e l’amore per la libertà d’espressione, come una lotta determinata per difendere i propri ideali. Anche a costo di rimanere da sola.

Ne consigliamo, quindi, la lettura a tutti coloro che vogliono conoscere una donna come se ne sono viste poche.

Note sull’autrice. Oriana Fallaci è nata a Firenze il 29 giugno 1929 ed è morta a Firenze il 15 settembre 2006 per un tumore ai polmoni. Ha scritto diversi libri tradotti in molte lingue quali: “Lettera ad un bambino mai nato”, dopo un aborto spontaneo, “Un uomo” storia del suo rapporto con Panagulis, dissidente greco e il Inshiallah sulla sua teoria di islamizzazione dell’occidente.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLuisin 2.0
Articolo successivoNella notte lieve scossa di terremoto a Forlimpopoli
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).