Melandri: «Un investimento da 1 milione e 200 mila euro per far crescere la cultura»

0

La rivoluzione nella cultura che stiamo portando avanti passa anche dagli investimenti: l’approvazione del contributo comunale da 1 milione e 200 mila euro lo dimostra. Per far crescere un settore, si sa, occorre finanziarlo, per dargli risorse nuove e possibilità di sviluppo mai viste prima. Noi abbiamo scelto di farlo in modo importante, assumendo un impegno economico consistente spalmato su tre anni, da ora fino al 2024. Nessuno, prima di noi, aveva dato tanto al settore della cultura, e ne siamo fortemente orgogliosi. Il contributo andrà a 25 progetti proposti da associazioni ed enti di promozione territoriali. Abbiamo scelto i soggetti migliori, in grado di dare una grande ricchezza alla città e un prezioso contributo all’evoluzione culturale di Forlì. Vogliamo costruire una Forlì più bella e più forte, ma lo vogliamo fare insieme a chi è in grado di creare dei contenuti di qualità per la crescita culturale dei cittadini” scrive nel suo blog l’assessore del Comune di Forlì Valerio Melandri.

La complementarità, la sussidiarietà e il dialogo con le realtà territoriali di valore – continua – sono per noi fondamentali nella realizzazione di una nuova ottica culturale.
Grazie ad Art Bonus Forlì – Sostieni la rinascita, inoltre, parte di questo investimento non peserà sulle spalle dei cittadini ma sarà reso possibile grazie anche a donazioni di privati.
A godere di questo contributo da più di un milione di milione di euro saranno associazioni ed enti di promozione territoriali. L’investimento toccherà 25 progetti, di varia natura: 13 progetti nell’ambito delle arti performative, 3 nel settore delle arti cinematografiche e audiovisive, 9 per azioni ed iniziative di particolare interesse culturale per la città.
Le proposte sono state esaminate da una commissione esterna di cinque esperti del settore e sono stati scelti per la loro competenza ed esperienza negli ambiti tematici previsti dal bando. I vincitori sono stati scelti per aver dimostrato grande valore in campo artistico, gestionale, organizzativo e culturale. Oltre ad avere un grande impatto su Forlì, i progetti selezionati coinvolgeranno le giovani generazioni e conterranno importanti elementi innovativi. In fase di valutazione, è stata prestata attenzione all’impegno dei soggetti proponenti, alla campagna fundraising, all’aumento delle entrate non istituzionali e all’elaborazione di un forte piano di marketing e comunicazione“.

L’approvazione di questo contributo rende tutta l’Amministrazione orgogliosa: la cultura, infatti, tocca tutte le persone che abitano e vivono una città. Con azioni di questo tipo vogliamo sottolineare il miglioramento che stiamo portando avanti, anche per quanto riguarda la redistribuzione delle risorse in ambito culturale. Ci stiamo impegnando per rendere concreto questo cambiamento nella percezione, nella realizzazione e nella fruizione della cultura a Forlì. Il lavoro che stiamo portando avanti si concentra su due fronti: la ristrutturazione e il miglioramento dei contenitori e un approfondimento dei contenuti culturali da offrire ai forlivesi. Siamo solo all’inizio di questa rivoluzione: andiamo avanti e non vediamo l’ora di svelare alla città il risultato finale” conclude Melandri.