ragazza disabile al mare

È arrivata l’estate. E con lei anche l’anticiclone ‘Caronte’. A chiunque verrebbe la voglia di farsi un tuffo al mare, ma questo desiderio legittimo non è facilmente realizzabile. In realtà in alcune circostanze questa possibilità diventa per qualcuno di noi un miraggio! In molte spiagge italiane ancora oggi una persona in carrozzina rischia di rimanere insabbiata. Ma fortunatamente si inizia a parlare di accessibilità turistica. A questo proposito qualche risultato positivo si intravede. Purtroppo il percorso per un’accessibilità totale è ancora lungo!
Un buon esempio di accessibilità delle spiagge lo troviamo nella nostra famosissima e frequentatissima Cervia, una località turistica che offre tante opportunità e servizi che rispondono alle necessità specifiche di ogni persona.
Oltre alle strutture ricettive e gli hotel accessibili, sono presenti numerosi stabilimenti balneari che mettono a disposizione l’occorrente necessario affinchè ogni turista possa godersi a pieno una piacevole vacanza.
Negli stabilimenti balneari che aderiscono al progetto “La spiaggia di Cervia Qualità Certificata” è attivo il progetto “Un bagnino per amico” rivolto ai turisti con disabilità.
L’assistenza è garantita grazie alla collaborazione di Fisioequipe che mette a disposizione 4 operatori professionali per un’ora al giorno a supporto delle persone con disabilità e dei loro familiari.
Il servizio di assistenza è gratuito e operativo da giugno fino alla fine di agosto, tutti i giorni, escluso sabato e domenica dalle ore 9,30 alle 12,30-13,00. Per ulteriori informazioni visitate il sito ufficiale spiaggecervia.it.
Speriamo che questa iniziativa sia uno stimolo per altri gestori e imprenditori del settore turistico. Vediamo queste iniziative non come un favore nei confronti delle persone con disabilità, ma un aspetto che migliora notevolmente la qualità di vita di ognuno di noi.

Paola Negosanti

CONDIVIDI
Articolo precedentePer i conigli del Parco Urbano consegnate all'assessore oltre 18300 firme
Articolo successivo"Stasera niente prove! Nessuno mi può giudicare... soltanto tu!"
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).