Grigiore fuori e dentro? Ci vuole cioccolato. Il cioccolato stimola la serotonina, grazie al suo contenuto di triptofano, e così allevia un po’ la nostra apatia, le nostre ansie e il nostro grigiore.
Vi propongo due ricette, una più buona dell’altra, che vi sorprenderanno!
image copia
Biscotti al cioccolato snickerdoodles (tratti dal magico libro di dolci americani che mi ha intelligentemente regalato la mia best friend lo scorso Natale):

farina 00 340 g
cacao amaro 60 g
bicarbonato 1/2 cucchiaino
sale (io ho usato il maldon) 1 pizzico
burro ammorbidito 115 g
zucchero 340 g
uova grandi 2
cioccolato fondente in gocce 50 g
estratto di vaniglia 1 cucchiaino
mix di zucchero + cannella in polvere

image copia 2Scaldate il forno a 200°. Foderate due teglie con carta da forno.
Mescolate cacao farina bicarbonato e sale.
Con il robot da cucina lavorate il burro morbido (ma non fuso!) con lo zucchero per un minuto poi aggiungete un uovo alla volta, e la vaniglia. Aggiungete ora lentamente gli ingredienti secchi e le gocce di cioccolato fino ad ottenere un impasto omogeneo. Ora la parte divertente: con un porzionatore per il gelato, quello con cui fate le palline per intenderci, suddividete l’impasto in tante palline, rotolatele nello zucchero alla cannella e sulla teglia schiacciatele un po’ per creare dei biscotti alti 2/3 cm.
Infornate per 15 minuti, fateli raffreddare per indurirli e poi…auguri!
image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mudcake (dal blog I dolci di Pinella)
foto

 

burro 250 g
zucchero di canna 200 g
acqua calda 125 g
rum scuro 1 bicchierino
cioccolato fondente 250 g
uova grandi 2
estratto di vaniglia 1 cucchiaino
farina 250 g
lievito 1 cucchiaino
cacao amaro 30 g

Riscaldate il forno a 160°. Imburrate una teglia da 24 cm.
Fate sciogliere il burro e lo zucchero con l’acqua e il rum in un pentolino sul fioco e portatelo a bollore. Toglietelo dal fuoco, aggiungete il cioccolato a pezzi, fatelo fondere e poi lasciate intiepidire. Quando sarà abbastanza freddo aggiungete poco per volta le uova, precedentemente sbattute, poi la vaniglia.
Setacciate la farina, il cacao ed il lievito e aggiungeteli all’impasto. Versatelo poi nella teglia einfornate per 60 minuti.
Questa torta, al contrario delle ciambelle al cioccolato, resta umidissima all’interno e non si farà dimenticare facilmente dagli amici che la assaggeranno.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAgrigento vuole un altro tempio: il Palafiera
Articolo successivoForlì Calcio: Emilio Docente è il giocatore del mese
Dopo il diploma al Liceo Classico di Forlì, si laurea in architettura. Appassionata di interior design e di stile in genere, scopre la sua vera strada nella moda. Con la sua linea di abbigliamento artigianale By Alis ha fatto di un hobby il suo lavoro. Se affrontate con lei argomenti di politica e informatica il consiglio è quello di mettersi un casco e adottare tutte le protezioni. Alis è battagliera, determinata e puntigliosa. Insomma non è il tipo che ama fare prigionieri. In 4live cura la rubrica di cucina.