Pecan Pie & Apple Pie, due ricette come ricordo di un viaggio d’amore

0
Letture: 3903

Sì lo so, non mi applico in maniera costante alla mia rubrica culinaria. In mia difesa posso dire di aver avuto parecchio da fare negli ultimi 7 mesi, ovvero: aver cucito una intera collezione estiva, aver frequentato fiere, organizzato il mio matrimonio, essermi sposata, aver fatto un mega viaggio in California ed aver cucito una nuova intera collezione invernale. Oppure ho semplicemente passato troppo tempo su Kitchen Scramble. Ma ora sono qui, e vi prometto 4 nuove ricette entro i prossimi 10 giorni. Ecco qui le prime due, una accoppiata vincente per ricordare con malinconia la mia honeymoon americana: Pecan Pie & Apple Pie. Original US style!

 

Pecan Pie (dalla ricetta di http://www.unamericanaincucina.com):

  • 1 disco di pasta brisée friabile
  • 180 g di noci pecan (che io ho comprato a Las Vegas dato che in Italia sono difficili a trovare, voi potete ordinarle qui http://www.myamericanmarket.com oppure su Amazon o se siete fortunati le potete trovare in qualche Esselunga ma non sgusciate)
  • 60 g di burro fuso
  • 4 uova
  • 100 g di zucchero
  • 300 g sciroppo d’acero (io ne metto menoooo!)
  • 1/2 cucchiaino di sale

Prima preparate la crosta: stendete la pasta in una tortiera da 26/30 cm e mettetela in frigorifero 10 minuti. Nel frattempo tostate le noci in forno giusto 10 minuti, poi tritatele grossolanamente, anche solo a metà, dato che questa torta è ottima proprio per la predominanza del sapore della noce. Cuocete ora in forno la crosta di brisèe per 10 minuti a 180°, perchè non gonfi foderatela con carta da forno e riempite con fagioli secchi. Dopo 10 minuti di cottura togliete la carta ed i fagioli e lasciatela cuocere altri 5 minuti. Intanto preparate il ripieno: montate insieme a crema le uova, il burro fuso, lo zucchero, lo sciroppo d’acero e il pizzico di sale. Sfornata la pasta brisèe riempitela con la crema e aggiungete le noci. La torta risultera molto bassa e friabile. Cuocete per 60 minuti a 150° (come di ce la ricetta originale, ma secondo me anche solo 30 minuti)

Apple Pie:

  • 2 dischi di pasta brisée friabile (se volete fare i seri traducete questa ricetta per la pasta fatta in casa http://allrecipes.com/recipe/apple-pie-by-grandma-ople/)
  • 8 mele Granny Smith
  • cannella a piacere
  • 100 g di zucchero bianco
  • 50 g di zucchero di canna
  • 1 bicchiere di acqua
    Sbucciate e tagliate in grossi pezzi (circa 2×2 cm) le mele e mettetele in una pentola con l’acqua, lo zucchero e la cannella. Lasciate cuocere le mele per una decina di minuti a fuoco medio basso, vi consiglio di cuocerle fino ad una consistenza ancora leggermente croccante. stendete un dicsco di pasta in una tortiera foderata (meglio ancora se lo stampo è apribile) e lasciate un bordo bello alto. cospargete il fondo con lo zucchero di canna e aggiungete le mele. Ricoprite con il secondo disco di pasta sigillando i bordi, ma praticate un piccolo camino o alcuni piccoli tagli sulla superficie, magari decorando con la rimanenza della pasta brisèe. Cuocete in forno già caldo per circa 30 minuti a 180°.
    Ecco la torta accompagnata da gelato alla vaniglia che ho mangiato sotto un ombrellone lungo la strada che porta al Tioga Pass, a Lee Vining, California, ed accanto la mia Apple Pie, tornata a casa: