Internet.org: tutti connessi, ovunque

0

Oggi Internet è inaccessibile a due terzi della popolazione mondiale. Come sarebbe il mondo se tutti potessero connettersi?

Con questa frase Mark Zuckerberg, per la prima volta dopo l’invenzione di Facebook, colpisce ancora e stupisce tutti illustrando un nuovo progetto nato da una partnership tra diverse multinazionali informatiche ed elettroniche (Facebook, Samsung, Nokia ecc). Si chiamainternet.orge come missione ha quella di estendere e portare la rete di internet a tutto il globo terrestre, e quindi a quei due terzi della popolazione che ancora non possono utilizzarla. Gli obbiettivi principali saranno:

  • ACCESSIBILITÀ: Nessuno dovrebbe essere posto davanti alla scelta tra l’accesso a Internet e cibo o medicine.
    I partner di Internet.org uniranno le forze per sviluppare soluzioni tecnologiche volte a far diminuire il costo per il trasferimento dei dati a livello globale, e rendere Internet accessibile alle comunità dove ancora non lo è.
  • EFFICIENZA: Per la trasmissione di dati (anche sotto forma di SMS o di pagine Web) è necessaria una certa larghezza di banda, una misura ancora scarsa in molte parti del mondo.
    I partner investiranno in strumenti e software per migliorare le capacità di compressione dei dati e l’efficienza delle reti e dei servizi dati.
  • MODELLI DI BUSINESS: La connessione di diversi miliardi di persone richiederà un impegno notevole a livello globale e un’innovazione costante.
    Sviluppatori, operatori mobili e aziende che fabbricano dispositivi collaboreranno per introdurre modelli aziendali che consentano alle persone di accedere a Internet in più modi.

Di seguito il video di presentazione del progetto che, a mio avviso, è assolutamente da vedere.

[youtube id=”NdWaZkvAJfM” width=”620″ height=”360″]