spaghetti pesce

Il primo sole mi ricorda che ho voglia di pesce. Le astronomiche bollette della luce mi ricordano altresì che non ho un soldo da spendere per andarmelo a mangiare nel lungomare di Cesenatico. Quindi mi metto io ai fornelli, e preparo:

– gli spaghetti saltati di mare come quelli del ristorante Sakura di Forlì;
– i gamberoni argentini grigliati come quelli del ristorante brasiliano ‘Pousada’ a Milano Marittima;
– i calamari grigliati come dico io;
– il rollè di persico e salmone come me lo ero sempre immaginato, con le patatine.

Gli Spaghetti saltati di mare
– noodles di riso (li trovate nella zona orientale e mexico in qualunque iper);
– mezzo peperone rosso;
– mezzo peperone giallo;
– una zucchina;
– un cipollotto;
– aglio;
– salsa di soia;
– maizena;
– olio evo;
– un calamaro;
Per prima saltate con l’aglio i cipollotti e le restanti verdure tagliate a ‘listelle’ come ci insegnano dall’oriente rigorosamente a fuoco bello vivo. Nel frattempo mettete a bollire l’acqua e fate cuocere i noodles.
Quando le verdure saranno tenere aggiungete una spruzzata di salsa di soia e il calamaro, precedentemente ben pulito e tagliato a pezzetti.

Bagnate pesce e verdure con del brodo di verdura, o di pesce se preferite, aggiungendo un cucchiaino di maizena (meglio se sciolto in un po’ di brodo a parte), salate. Quando i noodles saranno cotti scolateli e fateli mantecare nella padella insieme agli altri ingredienti. Impiattate ed aggiungete pepe… e bacchette.


I gamberoni alla griglia

– 4 gamberoni a testa;
– una griglia;
– sale.

Questa è semplice: pulite i gamberoni togliendo il filo intestinale, metteteli sulla griglia ben calda e cuoceteli da entrambe le parti per 6 minuti, senza sfinirli. Aggiungete il sale e siete in paradiso, pardon, in Brasile.

I Calamari alla griglia:
– 1 calamaro a testa;
– una griglia;
– sale, olio, succo di limone;
– erbe aromatiche facoltative.

Anche questa è facile: dopo aver pulito il calamaro sotto l’acqua corrente preparate una salsina con olio, succo di limone, sale e trito di erbe aromatiche, spennellatelo sul calamaro e mettetelo sulla griglia ben calda, bagnandoli di tanto in tanto con la stessa salsa. Quando saranno cotti, circa 12 minuti, a seconda della dimensione, impiattate e godetene.

Il rollè di persico e salmone con le patatine
– un filetto intero di persico;
– un piccolo trancio di salmone;
– un cipollotto o porro;
– aglio;
– limone;
– olio;
– erbe aromatiche;
– sale;
– spago da cucina;
– patate bollite.

Aprite il filetto di persico e spennellatelo con la salsina precedentemente fatta di olio, limone, erbe aromatiche e sale. Tagliate a liste finissime il porro e disponetele sul filetto, poi aggiungete al centro il salmone. Arrotolate bene mantenendo al centro il salmone e legate con lo spago da cucina. Spalmate la stessa salsina anche all’esterno e scottatelo in padella.Passatelo nel forno caldo a 180° per 20 minuti.

Nel frattempo pelate le patate precedentemente bollite e tagliatele a fettine, disponetele sul piatto da portata e conditele con la salsa con cui avete condito precedentemente il pesce.
Quando il rotolo sarà cotto togliete lo spago e tagliate a rondelle, disponetele sul piatto et voilà. Il paradiso è servito.