Aeroporto Forlì

Non è la prima volta che Augusto Patrignani, presidente della società di promozione turistica “InRomagna” con sede all’aeroporto di Forlì, ci regala interviste sorprendenti. Leggendo l’articolo uscito ieri sul Resto del Carlino riguardo le tratte dell’aeroporto di Forlì, salta subito all’occhio il titolo virgolettato: “Il Ridolfi parte con voli azzeccati”. È proprio questo il punto cruciale perché poi chi legge l’articolo, se dotato di una manciata di neuroni, resta basito. Chiunque può rilevare il fatto che le città in cui da Forlì si vola sono tutte o quasi mete turistiche e che quindi sarà più che altro un “emigrazione turistica”.

La funzione turistica del Ridolfi è in uscita non in entrata, la logica imporrebbe quindi ad un promoter turistico di definire quelle tratte inutili non certo azzeccate. Ma rilevando questa ovvietà cadrebbe in un nano secondo l’utilità del Ridolfi dal punto di vista dell’incremento economico turistico romagnolo. Nonostante ciò Patrignani nell’intera apertura di pagina a sua disposizione, trova azzeccati gli scali e confeziona pure un minestrone di banalità al quadrato e legittimi auspici che però a questo punto, lasciano il tempo che trovano. Quanti siciliani atterreranno in Romagna quest’estate? Quanti dall’isola di Malta o greca di Zante? Quanti da Lampedusa sgomiteranno per comprare un biglietto aereo? Quanti da Olbia o da Alghero lasceranno il mare cristallino della Sardegna per Torre Pedrera? Il rapporto tra la promozione turistica romagnola e le tratte servite dall’aeroporto Ridolfi è dunque manicheo.

A scanso di equivoci, un aeroporto che offre ai romagnoli la possibilità di andare in vacanza in Sicilia o in Sardegna, a Malta o in Grecia è una bella comodità, quindi bene che ci sia. Bisognerà poi vedere se il numero dei biglietti venduti sarà in grado di sostenere economicamente questa opportunità, ma questo è un altro discorso. Quello che è certo che i voli dello scalo forlivese non sono certo azzeccati per incrementare l’economia turistico romagnola, perciò mi domando: quali pacchetti e offerte promozionali appetibili per i potenziali turisti di quelle zone sta preparando Patrignani?
L’elenco dei voli “azzeccati”: Malta, Zante, Tirana, Catania, Trapani, Lampedusa, Alghero, Olbia, Lamezia, Napoli, Brindisi.

Giorgio Venturi