Unieuro Forlì – Givova Scafati 74-64

Unieuro Forlì: Hayes 23 (4/6, 2/5), Carroll 10 (2/4, 2/5), Bruttini 10 (2/3, 1/1), Giachetti 10 (2/5, 2/3), Bolpin 9 (2/6, 1/3), Benvenuti 8 (3/5, 0/1), Palumbo 2 (1/3), Pullazi 2 (1/1, 0/3), Natali (0/1, 0/2), Sampieri n.e, Ndour n.e, Bandini n.e. All.: Dell’Agnello.
Tiri da due: 17/34 (50%) tiri da tre: 8/23 (35%), tiri liberi: 16/17 (94%). Rimbalzi: 37 (32+5). Assist: 9.
Givova Scafati: Clarke 17 (3/10, 3/5), Rossato 14 (5/15, 1/4), Cucci 10 (3/5, 1/1), De Laurentis 8 (3/7), Ikangi 4 (2/5, 0/1), Mobio 4 (1/4, 0/2), Monaldi 3 (1/3, 0/7), Daniel 2 (1/6), Parravicini 2 (1/2), Ambrosin. All.: Rossi.
Tiri da due: 25/77 (32%), tiri da tre: 5/20 (25%), tiri liberi: 9/13 (69%). Rimbalzi: 46 (27+19). Assist: 13.
Parziali: 23-19, 12-8, 20-18, 19-19.
Arbitri: Maschio, Valleriani, Salustri.
Spettatori: 1854.

Dopo Cento e San Severo è il turno di Scafati. Terza vittoria di fila per l’Unieuro al termine di una gara che l’ha vista comandare dall’inizio alla fine. La sorprendente formazione campana capolista, senza tifosi al seguito, si è dovuta arrendere ad una squadra che può contare su tutti i suoi uomini a disposizione per fare la differenza, trovando stavolta i migliori interpreti in Hayes, top-scorer con 23 punti, e Bruttini, in doppia-doppia. Da segnalare anche un ottimo Bolpin ed un Carroll in crescita rispetto alle ultime uscite. Agli ospiti non bastano i 17 punti di Clarke e i 14 di Rossato, che non sopperiscono però alle spaventose percentuali al tiro mostrate, con un 32% da due, 25% da tre e 69% ai liberi.

Inizio di partita ad alta intensità in difesa per Forlì, con Bruttini che sblocca il match dalla media e raccoglie due importanti rimbalzi; Palumbo d’altro canto, si carica già di due falli che costringono Dell’Agnello al cambio dopo quattro minuti. In attacco si vede invece un Hayes in palla che si mette in proprio e segna 4 punti di fila, a cui Scafati risponde con il talento di Daniel e Clarke che accorciano le distanze. In un quarto dove si vedono molti cambi, sono comunque Hayes e Bruttini a tirare avanti la carretta con 8 e 9 punti rispettivamente. Nota negativa di un primo quarto chiuso sul 23-19 è Carroll, impalpabile.

Nella seconda frazione Palumbo rientra in campo ma non sembra essere serata: regala due punti a Rossato perdendo un brutto pallone al primo possesso e l’azione dopo commette il suo terzo fallo che lo spediscono in panchina ancora una volta. Per cinque minuti la gara è un susseguirsi di palle perse ed errori al tiro da entrambe le parti che lasciano invariato il punteggio. Ci pensa il duo americano forlivese a smuovere il tabellino con 7 punti di fila che costringono coach Rossi al time-out. Prima dell’intervallo sono da segnalare il bel gioco a due sull’asse Clarke-De Laurentiis, ex di turno applauditissimo dal pubblico di casa, e soprattutto il tap-in sulla sirena di Pullazi sul tiro di Giachetti, che porta il punteggio sul 35-27.

Sono i due uomini più in difficoltà dell’Unieuro ad aprire il terzo quarto: Palumbo scarica per Carroll che dall’arco non sbaglia, seppur di tabella. Finita qui la collaborazione? No, perché un minuto dopo azione fotocopia e altri tre punti in cascina che fanno esplodere il palazzetto e costringono il time-out ospite. Da una coppia all’altra: Bruttini domina in difesa tra rimbalzi e stoppata su Clarke, mentre il compagno Hayes spara da tre segnando il massimo vantaggio Unieuro: +15. Nel frattempo Palumbo commette il suo quarto fallo e torna in panchina.

La Givova è in grande difficoltà, con percentuali al tiro veramente basse, e dopo sette minuti sono solo 6 i punti segnati, tutti da tiro libero. In cabina di regia Bolpin e Giachetti si esaltano orchestrando un buon gioco. Proprio il capitano sfodera un assist dei suoi che sorprende la difesa ospite trovando Benvenuti tutto solo sotto canestro che deve solo appoggiare al tabellone. Prima della fine del quarto c’è spazio per la tripla di Rossato (primo dei suoi in doppia cifra) e altri due punti di Hayes che fissano il punteggio sul 55-45.

Con l’inizio dell’ultima frazione gli ospiti provano a farsi sotto con i cinque punti di fila di Cucci, ma vengono prontamente ricacciati indietro da Bolpin ed Hayes. A ciò si aggiungono i due punti di un Carroll in crescita. Per i minuti restanti c’è poco da aggiungere perché Forli gestisce la partita senza difficoltà trovando ripetutamente il fondo della retina, mentre Scafati cerca per lo più di accorciare le distanze in ottica differenza-punti, che può essere importante a fine stagione. Dopo la tripla di Clarke si chiude il tabellino e l’Unieuro centra la terza vittoria consecutiva per 74-64.

Michele Prati