Comando-vigili-del-fuoco

Lorenzo Facibeni, una vita da Vigile del fuoco, un esempio di impegno, serietà e senso del dovere. La caserma del Comando di Forlì da oggi è dedicata a lui e, nel dolore profondo del suo sacrificio, contribuirà a coltivare quotidianamente, e per sempre, la memoria di una persona che ce l’ha sempre messa tutta: negli affetti, nel lavoro, nel volontariato, nell’impegno civico.

Caduto in servizio nella guerra contro il virus, Lorenzo è anche testimonianza del valore altissimo di una professione, quella di Vigile del fuoco, che si muove tra preparazione e prima linea, per garantire sicurezza e prevenzione.

Mario Proli

CONDIVIDI
Articolo precedenteCoronavirus: i dati del 15 maggio a Forlì-Cesena
Articolo successivoCome arredare il salotto spendendo poco
Laureato in Storia Contemporanea, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Bologna. È responsabile dell’Unità Stampa e Eventi Istituzionali del Comune di Forlì e dell'Ufficio Stampa del Comune di Forlì. Scrittore, storico e autore di diverse pubblicazioni. È presidente dell'Associazione Stampa di Forlì-Cesena.