Maréna Beach Ristorante

0

Maréna Beach Ristorante
Indirizzo: viale Romagna 323 H Lido di Savio (RA)
Recapiti tel. 3338220080
Giorno di chiusura: mai. Nota: ad oggi effettua la chiusura invernale ma dal 2021 l’attività sarà annuale.
Orario di esercizio: pranzo/cena.
Chiusura per ferie: mai.

Direzione: Giacomo Battistini.
Si può prenotare? Si, impellente sulla cena ed il weekend.
Locale è climatizzato e ha sale all’aperto: un bel dehor con ampia tenso-struttura. Sei sulla spiaggia, sabbia libera nei piedi, o puoi andare al coperto.
Parcheggio: parcheggio privato. 

Come arrivare:,itinerario consigliato: portarsi a Lido di Savio, percorrere l’affollato lungomare viale Romagna: lo trovi sulla dx, sul mare.

Scegliere un ristorante, degno di nota, che meriti quindi un bel pezzo, tra gli affollati esercizi estivi di Lido di Savio e Lido di Classe, è dura. Troppa offerta. Di Ristoranti ne ho scartati un paio. Ce ne sono troppi e questo mi piace. Esiste così anche una notevole imprenditoria alle spalle che pone garanzie, promette che si cimenterà anche a livello annuale. Dal prossimo anno lo sarà. 

Maréna, scritto alla francese (accento acuto) è una multi proposta con: Bagno al mare; Bar; Ristorante. Si tratta di una struttura ampia e collaudata e non del piccolo bagno dove la moglie del bagnino faceva, a volte con successo, ma mai con imprenditorialità, un po’ di spaghetti anche per i loro bagnanti. Diciamo che mi ricorda molto la Versilia, ma anche da noi esistono strutture degne.
La novità riguarda la proprietà, di cui ho saputo per caso e dopo la mia seconda gita mangereccia: Gruppo Battistini. Descrivere il Gruppo è d’uopo per capire chi c’è dietro, lo faccio volentieri e spiego la rivoluzione in atto sulla ristorazione, gli accorpamenti, fusioni, inclusioni, acquisti, come qui al Maréna. Da un anno Marena è stato acquisito dal Gruppo Battistini: Casa delle Aie a Cervia (recensione e riprese per Festa Artusiana con alti voti per i Cappelletti al formaggio di Fossa, Ndr); Il Moro a Cervia (in lista recensiva); FAB Forniture Alberghiere Battistini; Pastificio Battistini.

Non è poco e vorrei dire sul Pastificio, dato che Piada, pasta fatta in casa come Tagliatelle e Paste ripiene e strozzapreti, vengono tutte prodotte qui per servire i loro locali ma anche una distribuzione oculata a boutique alimentari; la shelf-life, la vita del prodotto, è di una settimana, se prodotto col packaging in ATM (Atmosfera controllata con Gas Azoto, Ndr) circa un mese.

Nei locali ‘Moro’ e ‘Casa delle Aie’ si usano tutte paste fatte in casa freschissime, dato lo smercio notevole. Maréna è quindi una parte del Gruppo Battistini, con un menù a prevalenza di mare, un bel menù anche rivisitato, oltre ai prodotti del Pastificio più alcuni piatti che vengono fatti nella Cucina, esempio Cappelletti al nero di seppia. Il locale è tutto rinnovato e si appresta a diventare annuale dal prossimo anno, quindi impianto di riscaldamento a pavimento ed ulteriore ristrutturazione interna esterna; il target tenderà a crescere di pari passo con la clientela già ben fidelizzata e verterà su un livello medio-alto, una ambizione lecita vista la posizione ed il menù: purtroppo chi leggerà il pezzo potrà solo provare Maréna solo il prossimo anno: l’ultima degustazione è avvenuta nel penultimo giorno di apertura, ci rivedremo, quindi, nella Primavera 2021: mi dispiace, mettilo in agenda. Al 2021.

Dimensione del locale. Ampia struttura con circa 80 coperti, il numero giusto; dehor con una sessantina di coperti.
Arredamento e tavola: tovagliato usa e getta di buona fattura; tovagliolo in tessuto, serio, ampio. Tavolo e sedie robuste.
Esame servizi igienici: esterni, attigui al Bagno.

Descrizione Menù:
– Antipasti. Assaggi: Crudo, merita ed è stato promosso; buon scleta, prodotto selezionato subito lavorato ed imbustato per porzione, ovviamente prodotto abbattuto, voto globale 9.

– Primi piatti. come non citare le favolose pietanze di Casa Battistini: Cappelletti di ricotta conditi ragù oppure formaggio di fossa (voto 9,75); Tagliatelle al ragù (voto 9/8,5 ragù); Strozzapreti, tutti fatti in casa. Esoterico, cito: Agnolotti di Wasabi con rombo e shiitake allo scoglio: su una sfoglia al sapore di wasabi, quindi verdina col sapore piccantino, ripieno di rombo e shiitake (un fungo giapponese Ndr) saltati con, a tema, salsetta di soia (bravo) e affiancato da pesce di “scoglio”: un piatto coraggioso, notevole, voto 9,5. Agnolotto di nocciola al pesto di menta: un furbo piatto vegano: farina di sola nocciola (bello) con farcia di pesta di salvia e menta (no parmigiano anti vegani Ndr) saltato con olio e mela renetta caramellata, bello ed artistico, voto 9. Spaghi alla chitarra con vongole e pavarazze: assaggiate ben due volte, molto bene come esecuzione, avrei preferito le vongoline piccole, più delicate, ma bene cosi. La stesa di Bottarga mi lascia perplesso: un piatto comunque ben fatto, voto 8. Gnocchi di patata con coda di rospo zafferano e spinaci freschi; Risotto 3C, cioè con carote, capesante e culatello; Spaghi rossi alla chitarra con cozze e vongole, un classico. 

– Secondi piatti: Pesce Fritto, impanatura leggera, buona selezione di pescato, poche verdure, ma siamo capitati con l’olio un po’ stanco, comunque valido, voto 7,5; Assaggio e segnaliamo: Coda di Coniglio, lombetto di coniglio con al centro una coda di rospo, cotto a bassa temperatura (ormai una moda) e rosolato in padella, buono, voto 9. Tavolozza di Cruditè: una lavagnetta nera levigata porta una fotografica scena di cruditè: Ostriche francesi buonissime freschissime, Gambero rosa di Gallipoli, ormai presente sui locali del crudo, ottimo; Scampi, buonissimi; Gamberi, perfetti; Salmone a fette, buono; aceti a corredo, davvero notevoli (si legga nella voce). Battuta di scottona con mango, acciughe Cantabrico e polvere di capperi, bene; La griglia allo spiedo, così denominata, con sale dolce di Cervia, patate e rosmarino.
– Contorni: verdure grigliate. Pinzimonio, riprende un must della Casa delle Aie, imperdibile questo piatto con la loro favolosa piadina, voto 10 e lode.

– Nel Cestino: Piada della Casa Battistini, un vero must, favolosa, voto 10. Pane casereccio, voto 8.

– I dolci: diverse degustazioni. Sfera al cioccolato ripiena: sfera gonfia di cioccolato fondente, farcia di mascarpone e croccantino di lampone e cioccolato, servito in diretta davanti al cliente, con sversamento di caffè bollente, effetto magico, la sfera si sgonfierà e avrai una sciolta globale molto golosa: voto: 9+. Millefoglie con crema Chantilly, bello e buono, da primato la crema, voto 8,5. Sorbetto al caffè con caffè in chicchi, voto 8,5.

– Caffè, amari, varie: caffè standard, un caffè molto robusto di grande distribuzione. Mi sarei aspettato di meglio ma vada: voto 6+.

– La Cantina/Carta dei Vini? Ottima scelta di etichette.
– E la carta… dell’Acqua: acqua in plastica, peccato, crollo di punti (a richiesta in vetro ma basta con la Plastica).
– L’Olio, il sale & l’Aceto: ottimo olio, varie selezioni, adeguato al tipo di piatto, molto bene; Aceti: la cameriera ha captato la mia curiosità e ha portato diversi tipi di aceto anche francesi, cito: Vinaigrette de Framboise, stupendo; un aceto di mele tedesco, buonissimo; alla ottimi, rara selezione. Voto 9,5.

– Piatti consigliati: Cappelleti ragù e in bianco al Fossa; pesce.
Miniere gastronomiche: Cappelletti. Piada e Pinzimonio!

Verdetto finale:
Location, esterna: 10 Ambiente, il Locale: 9+ Servizio: 8,5. Menù: da 8 a 10. Conto: 8,5.

Locale del Cuore? Si, la sera puoi provare coi piedi nella sabbia, a lume di candela; il giorno, ottimo per lavoro, se è freddo stai dentro.

PL: Effettua il Pranzo lavoro? No, tuttavia puoi scegliete Tagliatelle e Cappelletti al ragù a pochi euro.

“Sulla Porta”: il locale vanta queste “Placche”, queste Guide:
– 4live.it
– “Via Emilia Ristoranti e contorni” www.viaemiliaristoranti.it
“Puoi anche provare questi altri Ristoranti”: (vedi recensioni/segnalazioni, se presenti):
Camì Agriturismo Ristorante, Savio RA (eccellente; in lista recensiva).
Amarissimo a Punta Marina RA, eccellente. NB: abbiamo recensito Amarissimo di Forlì (ex Muffaffè, Centonze), la proprietà è la medesima, ottimo per cruditè, pesce.
100 Pizze, Punta Marina RA, recensione: un Re della Pizza Napoletana.
Sulla affollata Milano-Marittima, molte recensioni, segnalo: Felix; Caminetto; ecc.

– Cosa c’è da vedere in zona: Costa Romagnola tra Mi-Ma e Ravenna. Mirabilandia.
In definitiva: ottimo sia in estate che, dal 2021, anche in inverno, cioè annuale.