E vai col Liscio” convegno-dibattito giovedì 1 ottobre alle ore 18,00 a Terra del Sole al Palazzo Pretorio nel Salone dei Commissari. Un momento di riflessione tra passato e presente sulle note del ballo tradizionale: il Liscio. La Romagna Toscana è culla delle tradizioni e si fa portavoce dell’antica arte del ballo, il Liscio, che si rappresenta al nostro territorio diventadone il ballo popolare più amato e conosciuto in Italia e nel mondo.
Il nostro ballo tipico va preservato e protetto con azioni che ne valorizzino l’aspetto socio – culturale e tradizionale e che ne facciano una vera e propria punta di diamante della bellezza della nostra terra.

Il Convegno a Palazzo Pretorio, durante la mostra di Luigi Tazzari, vuole essere un momento di riflessione per progettare insieme, valutare e approfondire il tema, alla luce anche del debutto alle Giornate degli Autori a Venezia e nelle sale cinematografiche italiane del film Extraliscio – Punk da balera di Elisabetta Sgarbi, (racconto del percorso degli Extraliscio, band romagnola che unisce la tradizione del liscio a musica elettronica, rock, e pop). Alcuni tra i relatori invitati al dibattito pubblico: l’assessore regioale Andrea Corsini, Luigi Tazzari, Moreno il Biondo, Mirko Mariani, Bruno Malpassi.

A Castrocaro Terme e Terra del Sole è stata celebrata il 4 settembre scorso la serata “… E vai col liscio!” con il concerto dell’Orchestra Luca Bergamini e l’inaugurazione della mostra fotografica di Luigi Tazzari che ha immortalato i momenti più significativi del ballo romagnolo raccontando con passione il cuore della “Romagna mia Romagna in Fiore”.
La mostra resterà aperta presso Palazzo Pretorio di Terra del Sole fino al 4 ottobre 2020 e si potrà visitare nei pomeriggi di venerdì, sabato e domenica.
Per informazioni: IAT 0543 767162 iatcastrocaro@visitcastrocaro.it www.visitcastrocaro.it.

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteI tamponi sono negativi: il Forlì Calcio può riprendere l'attività agonistica
Articolo successivoLa Festa del condominio promossa da Confedilizia
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.