Parole-atipiche

Usa gli incontri che fai per colorare la tua vita.
Usa la bellezza dei lavori che fai…
metti la bellezza nella tue azioni, nelle tue parole.
Divertimento!
È cura!
Porta allegria!
Col divertimento cosa ci fai?
Dipingo i quadri vuoti… della vita
con la leggerezza di una farfalla.
Con i colori delle parole
tiro fuori
una gran Primavera!
Primavera qui, adesso
è incontrare qualcuno che non ti aspetti…
qualcuno che ci regali racconti, parole, sapere
emozione.
……………………….
Aspettando segnali di inattesi incontri
in questo spazio atipico
noi stiamo…
La nostra porta è sempre aperta e accessibile
ai nostri vicini
ai nuovi visitatori
agli amici
che vorranno colorare le nostre parole atipiche.

Giovanna, Simone, Gianni, Cinzia

Dedicata a Laura e Davide che per primi hanno aperto la nostra porta

Questa ‘Poesia’ è il frutto dell’impegno degli ospiti del Centro Diurno nell’ambito delle attività di comunicazione, narrazione, composizione di testi poetici all’interno dello Spazio Atipico.
Spazio Atipico è un negozio situato in corso Mazzini. L’Opera Don Pippo collabora attivamente con l’Associazione Idee in Corso, per la riqualifica e valorizzazione di corso Mazzini, attraverso la messa in campo di proposte ed attività culturali ed artigianali, mirate a coinvolgere i cittadini della zona, gli esercenti, e chiunque abbia interesse a partecipare.
La poesia nasce proprio dalle riflessioni degli ospiti del Centro Diurno, in riferimento al dialogo che si è aperto con alcuni interlocutori, che hanno trascorso un tempo piacevole e costruttivo insieme a noi e che hanno dimostrato interesse per i nostri valori, i nostri intenti ed il nostro desiderio di futuro e visibilità.
Questo testo è sorprendente, per me educatrice che mi occupo di comunicazione e creatività, per la facilità, freschezza, creatività, bellezza in cui è stato espresso dagli Utenti! È un piccolo segnale di sensibilità umana, di condivisione, lanciato e raccolto dal Territorio“.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Fanzinoteca d'Italia invitata a 'Radici Fest 2019'
Articolo successivoChiusura inceneritore di Ravenna. I Verdi: "Si torni all'autosufficienza provinciale"
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).