Agriturismo Il Mulino d’Ortano

0

Agriturismo Il Mulino d’Ortano
Indirizzo: via Mulino d’Ortano, 1 – 47025 Linaro di Mercato Saraceno (FC)
Recapiti tel. 0547 – 69 30 54
Orario di esercizio:  venerdì, sabato e domenica: cena. Pranzo solo la domenica.
Chiusura per ferie: mai.
Si può prenotare e accettano tutte le Carte di Credito.
Come arrivare/itinerario consigliato: E45, uscita Borello: prendere strada provinciale per Dinaro – Ranchio. Lo trovi sulla destra subito dopo Linaro.
Parcheggio enorme antistante. E’ in ombra grazie ad alcune piante sempreverdi.
Il locale non è climatizzato ma ha sale all’aperto.

Un altro Agriturismo: Il Mulino d’Ortano a Linaro. Lo conosco e lo frequento da anni, locale che merita attenzione e considerazione (per gli Agriturismi in Italia quest’anno si registra un +8% di frequenze, dati Rai Ndr).
Ombretta Farneti la proprietaria del Agriturist. La storia, se vuoi incredibile, è quella di una cameriera del vecchio locale che, 25 anni fa, decide di mettersi in proprio: Ombretta per far ciò rileva tutto l’ambaradan dove lavora riempiendosi di gravosi debiti. Ancora una volta è l’unione familiare a fare la differenza. I risultati li potrete vedere. La struttura agrituristica è attigua a quella della azienda quindi è tutto “vero” e non ci sono storie di fondi UE.
La “Società Agricola Il Mulino” è di Ombretta Farneti & C. mentre l’Agriturist “Il Mulino di Ortano” è iscritto come sola Ombretta Farneti. Tutta la famiglia si attiva sul grande podere e sul ristorante.
La zona è rurale, bellissima, un po’ impervia salendo verso Ranchio, Spinello: merita una gita. L’asfalto è della provinciale che da Borello porta a Spinello quindi con varie diramazioni da rally Colline di Romagna. Salendo incontrerai una spettacolare montagna, fai attenzione a Linaro che la SS Provinciale nel paesino è strettissima: dovrai fermarti mettere in prima e usare attenzione sui due tornanti. Da visitare e scattare fotografie.

Mulino Ortano. Struttura grande, complessa ed articolata. Cucine e anche un grande forno con brace prodotta da (vera) legna, sono contrario ai legni compositi, contengono collanti.
I crostini vengono preparati in questo forno, non è poco. 

La piccola bottega dell’Agriturist ti consente di acquistare dell’ottimo miele, ciliegie sotto spirito (encomio), marmellate ed altri prodotti di loro produzione; dalla terra: scalogno ed aglio coltivato nella loro tenuta, “Società Agricola il Mulino” (encomio).
Anche l’oro che troverai nei piatti, il Tartufo, è frutto di attenta ricerca della Ombretta & C. e qui troveremo una muta di cani (una dozzina) dedicati al solo tartufo. I funghi vanno a ruota. Ombretta ha luoghi segreti per tale ricerca. Sul nostro assaggio-recensivo e di gruppo, ci è stato dato del Tartufo Estivo “Scorzone” scuro (voto 9+) ed un Tartufo Bianco, posto sott’olio, molto pregiato (voto 10 per la stagione, menzione speciale).
Salumi genuini e fatti in casa, anche di Mora Romagnola, non credo di accessibile vendita, buonissimi. Il Menù è in due lingue: italiano e… dialetto cesenate!
Ottima la piadina di loro produzione: la piadina da Imola a Cattolica cambia radicalmente spessore, ingredienti, forma, colore: porto l’esempio estremo di Zanni con la loro piadina “gialla” (buonissima). Qui al Mulino è piuttosto spessa, ben cotta ma soffice, buon sapore puro senza additivi né bicarbonato, con un po’ di strutto, anche qui massimo dei voti.
Per l’assaggio del menù ci sono stati proposti dei primi con tartufi e funghi porcini, quindi crostini misti porcini e tartufo; a seguire arrosto e carne alla brace. Verdure miste e gratinate (sempre nel forno a legna); alcuni dolci, vino della casa ed acqua di sorgente (c’è anche minerale). Il giudizio globale è molto positivo. Potete leggere i voti della pagella a seguire. Funghi e Tartufi strabilianti.

Dimensione del locale: grande struttura tipo Ranch, quelli dei film western.
Arredamento, tavola; servizi igienici: qui vige il rustico, un caldo legno piacevole. Salette interne in muratura, storiche ma belle. Una grande luminosa veranda davvero invitante.

La Cucina come area/note sulla stessa: bene attrezzata, pulita, in ordine.
Direzione/Chef: Ombretta Farneti; in cucina Chef Gaspare Biasimi.

Target del locale $$$: medio, ma occhio, secondo… tartufo!

Descrizione Menù.
– Antipasti: Salumi vari di Mora Romagnola (voto 10); Crostini ai Porcini (voto 10 e lode); Salumi misti con piadina fatta in casa (ottimi). 
– Primi piatti: Mezzelune ai porcini (assaggiate, voto 9,5); Cappellacci ai tartufi (voto 9,5); Tortelli verdi al ragù (voto 9,5); gnocchi al gorgonzola; Tagliatelle al ragù (assaggiate, voto 8,5); Tagliatelle, ma ai porcini (voto 10); Tortelli di patate conditi ai funghi (voto 8,5).
– Secondi piatti: Castrato ai ferri; Misto di carne ai ferri; Fiorentina (6-7 hg); Tagliata; costata (tutte le carni sono ottime, assegniamo alto voto).
– Contorni: quelli del loro campo, quindi di stagione; verdure gratinate, ottime. Da encomio solenne i Funghi fritti (voto 10 e citazione). Buone le patate presumiamo precotte in pentola e poi al forno (voto 9). I Formaggi: in zona troverai Pecorini doc, massimo dei voti.
– Pizze / altro: Sappiamo essere molto apprezzate; assaggeremo. Troveremo anche delle Focacce: ad oggi, basta il menu di pranzo per questo pezzo.
– Nel Cestino: piadina (fatta dalla nonna!) un po’ spessa, buonissima. Pane comune.
– I dolci: Tutti fatti in casa. Segnalo: Crema alle Nocciole; Zuppa inglese (massimo dei voti).
– Caffè / Invecchiati: abbiamo assaggiato un Rum di 30 anni che ci ha stupito (voto 10, più lode e citazione in rarità).

– La Cantina: Carta dei Vini. Piccola scelta di vini locali; il vino della Casa è buono (voto 7,5).
– Olio, Aceto,spezie: Nella norma.
– Note sul menù / Piatti consigliati: Primi piatti con funghi o tartufo; Tagliatelle Tartufo. Cacciagione. Funghi e Tartufi.

Verdetto finale:
Location (l’esterno): 9. 
Ambiente (il Locale): 9,5. 
Servizio: 9. 
Globale sul Menù: da 7,5 a 10 più lodi varie.
Il voto del conto: 10.

– Locale del Cuore? Si.
-PL: Pranzo Lavoro? Solo su prenotazione.

“Sulla Porta”: il locale vanta queste “Placche”, di queste Guide:
– 4live.it
– “Via Emilia Ristoranti” www.viaemiliaristoranti.it
– Tripadvisor

Cosa c’è da vedere in zona: Stupende colline e, salendo, montagne; Cascate a Civorio; Grotte.
Week-end in zona? Ombretta dispone di un altro Agriturist con 20 posti letto.
In definitiva: tappa per i buongustai, obbligata per gli esoterici del Tartufo e Funghi.
I chilometri da Forlì un’oretta di strada. Ringraziamo i segnalatori Emi, Moni, Fabi, Ale.