A quanto pare dalle indiscrezioni che negli ultimi giorni stanno trapelando nella rete, sembrerebbe che il gigante di Mountain View, a seguito dell’attivazione del progetto Android Silver, possa commissionare a Motorola la produzione del suo nuovo ed ultimo smartphone della serie Nexus.

Ancora non si sa molto a riguardo, però sembrerebbe che Google abbia definitivamente cessato la collaborazione che vi era con LG (la casa produttrice del Nexus 5) e che si sia orientato verso l’azienda che pochi mesi fa ha venduto a Lenovo. Ancora del nome non si sa nulla di certo, è possibile però, che possa chiamarsi Motorola Shamu. Dato che Big G con la serie Nexus ha fatto parecchio successo per il rapporto qualità-prezzo, si pensa che anche quest’ultimo possa essere dotato delle ultime tecnologie presenti sul mercato e possa essere venduto ad un prezzo poco più superiore a quello dei precedenti.

Delle caratteristiche tecniche per adesso si sa che potrebbe montare un processore da 2.5 ghz e 3 GB di RAM, però le vere novità stanno nel fatto che potrebbe montare un display da ben 5,9 pollici e il sensore biometrico per le impronte digitali. Questo display così grande lo renderebbe quindi un phablet, una scelta comprensibile visto l’aumento nelle vendite di simili dispositivi.

Come detto in precedenza, ancora non c’è nessuna sicurezza che questo dispositivo veda effettivamente la luce né che, in tal caso, sia destinato a far parte della gamma Nexus. Il momento ideale per la presentazione sarebbe comunque l’avvento di Android L previsto per l’autunno.