Continua il grandissimo successo di “Sei di Forlì se…” il noto e supercliccato gruppo di forlivesi che sta spopolando su Facebook. Già superati i 3000 membri. L’amministratore della pagina Tiziano “Daidegas” Gallo in una nostra recente intervista, ha confermato che uno dei personaggi forlivesi più amati e ricordati tra i “VIPP” (very important person popular) è senza dubbio l’86enne Bruno Perotto, ovvero il famoso “uomo del carretto di gelati”. Un instancabile lavoratore che riusciva a raggiungere, in un solo pomeriggio, tutta Forlì col suo particolare mezzo. In un periodo in cui nelle nostra città – e ovviamente stiamo parlando di quelli nati tra gli anni Sessanta e Ottanta – il gelato si mangiava soprattutto grazie a lui. Insomma la merenda di migliaia di forlivesi si consumava proprio nel consueto appuntamento con Perotto. Il suo arrivo, preannunciato dallo scampanellare del carretto dei gelati, era come un Carosello pomeridiano: immancabile. Di seguito solo alcuni dei commenti-ricordo, al momento sono più di 150 e quasi 200 “mi piace”  del gruppo Sei di Forlì se…  sul mitico Perotto:

Scrive Antonella: Complimenti e augurissimi chissà se si ricorda di me. Un abbraccio forte e tanti ricordi.

Roberto aggiunge: Un abbraccio da parte mia!

Monica Perotto: Grazie! Lo farò senz’altro… Appena gli ho detto che la sua foto girava in Internet mi ha detto: ma allora mi vedono in televisione?? Che braghiro!

Stefania: Ti prego Monica salutamelo tanto!! Tanti ricordi….

Barbara: Che spettacolo!!!!! un abbraccione

Morena: Anche se in ritardo tanti auguri anche da parte mia e ora che so che è un SAGITTARIO anche lui, mi sta ancora più simpatico !!!

Monica Perotto: In realtà ha compiuto gli 86 il 10 ottobre, è una bilancia..

Morena: E’ vero!!!!!! mi ero dimenticata che mi avevi detto anni fa, che li compiva, lo stesso giorno del mio LUCA e il giorno dopo il tuo FILIPPO … VA Bhè dai sempre qualcosa in comune c’è, quindi la simpatia rimane tale !!!

Rossella: Che emozione, me lo ricordo anch’io il tuo babbo, racconterò alla mia mamma, sua cugina, di questi post, anche se viviamo a Treviso da più di 40 anni, e quei bomboloni li sa fare anche lei, solo che non ne ha più voglia un bacione!!!

Monica Perotto: Hai visto che successo… È cominciato tutto così, per gioco, ho visto una vecchia foto, mi hanno chiesto di metterne una più recente, poi tutti questi commenti…

Monica Perotto: Domenica mio babbo è venuto qua e gli ho svelato il mondo di Facebook… Era molto gasato, si è quasi commosso a leggere quei commenti!

Rossella: Che forte! per loro e’ un mondo magico!! sai anche la mia mamma ha il portatile, veramente l’avevamo regalato 2 anni fa a mio padre. d’estate, quand’è al mare, e’ diventata una scheggia a scrivermi e-mail, anche se a volte ancora fa certi castroni

MichelaChe bello rivederlo!!! Da bambina abitavo nella Zona Ind.le e tutti i pomeriggi aspettavo di sentire la sua campanella x correre fuori urlando “Perotto!!!!” e comprare il Moretto x fare merenda!!!

Maurizio: Beh, mica solo i gelati. Da piccolo correvo giù dal terzo piano appena sentivo la campanella del carretto, da più grandicello aspettavo la campanella dell’intervallo al liceo scientifico per la mitica piadina lunga col salame.

AlessandroGrandissimoooo..ho la campanella ancora nella testa..

MarinellaGrande tutta Forlì si ricorda di te. …

Aliceche bello rivivere la nostra infanzia ricordando anche persone mitiche come lui il mitico Perotto e i suoi gelati.

Sabrina:  io avevo più o meno 12 anni passava dalla zona industriale intorno alle 2.30 del pomeriggio din din din din perottoooooo, gelatiiiiiii e con il moretto o il ghiacciolo rendeva felici noi bambini. mitico perotto. unico.

Per quanto riguarda il carretto dei gelati, la figlia Monica svela sempre nel gruppo di Facebook: “L’ha venduto a un ristorante di Cesena, “ca ad pancot”, se guardi sul sito del ristorante c’è la foto… Prima o poi ci andrò in pellegrinaggio”.