sabato, 16 febbraio 2019 - 12:07
Autori Articoli di Giancarlo Gatta

Giancarlo Gatta

7 ARTICOLI 0 COMMENTI
Forlivese (1965), architetto, laureatosi all’Università degli Studi di Firenze con una tesi su "Piani urbani e forma della città - Forlì e la realizzazione di viale della Libertà", rivelando, già allora, il suo vivo interesse verso gli sviluppi dell’architettura contemporanea dalle avanguardie ai giorni nostri. Docente a contratto per oltre dieci anni all’Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Architettura “Aldo Rossi” di Cesena, affianca all’attività, ormai ultraventennale, di libero professionista, quella di ricercatore storico nel campo dell’architettura e dell’urbanistica. Ha contribuito alle seguenti pubblicazioni: Laura Tartari, "Gli oltre sette secoli degli Orfanotrofi di Forlì. Storia e memoria di una realtà locale (1999)"; Ulisse Tramonti e Maria Cristina Gori (a cura di), "Palazzo Morattini un tesoro nascosto (2006)"; di quest’ultimo edificio ha curato il progetto di restauro, relativo al piano nobile. Nell’ambito dell’attività di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione ha progettato e coordinato il recupero della ex Casa del Fascio a Pievequinta di Forlì, lavoro che gli è valso la Menzione d’Onore alla “Festa dell’Architettura Forlì-Cesena 2014”, organizzata dall’Ordine degli Architetti della provincia forlivese. Su tale intervento di restauro ha pubblicato anche il volume "Il restauro della ex Casa del Fascio a Pievequinta di Forlì (2015)" con introduzione curata dal prof. arch. Giorgio Muratore dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. Nel 2017 ha curato e pubblicato con Franco D’Emilio il volume "Predappio al tempo del Duce - Il fascismo nella collezione fotografica Franco Nanni", raccolta di immagini, recentemente riconosciuta dallo Stato di interesse storico nazionale. Il 2018 lo vede pubblicare il volume "Predappio. Il racconto di un progetto compiuto, 1813 - 1943", che rappresenta lo studio analitico-documentale della nascita e sviluppo del nuovo centro urbano pedemontano, per come oggi possiamo visitarlo.
ponte-morandi

Doloroso rievocare la tragedia immane del parziale crollo del Ponte Morandi sul Polcevera a Genova avvenuta il 14 agosto 2018 e che ha strappato ai loro cari quarantatré persone che il caso ha voluto...
palazzina Orsi Mangelli

Forlì fra la fine dell’ottocento e i primi del novecento fu una delle prime città più industrializzate d’Italia e molto fiorente era il mercato dei “bachi da seta” perché dalle nostre parti cresce facilmente...
muro-progetto viale della stazione

Rientrando da un breve soggiorno fuori città, sceso dal treno alla stazione di Forlì, mi sono tornati in mente i concetti espressi dal filosofo Niklas Luhmann il quale riteneva che le antiche porte di...
Concorso

Vittorio Sgarbi, la sorella Elisabetta ed altri ancora, si sono scagliati contro il progetto vincitore del concorso bandito dal Comune di Ferrara per la creazione di un nuovo corpo di fabbrica da realizzarsi nel...
colonna ospitalità bertinoro

“O Brettinoro, ché non fuggi via…”; così apriva il capoverso della terzina scritta dal sommo poeta nel XIV canto del Purgatorio allorché incontrò Guido del Duca e Rinieri da Calboli nella seconda cornice degli...
mp-immacolata

Senza ombra di dubbio la basilica di San Mercuriale è il monumento più noto e antico della città di Forlì e sorta sulle ceneri del primogenio edificio dedicato a Santo Stefano distrutto da un...
Predappio d’Etiopia

Iniziarono veramente i lavori per realizzare la Predappio d’Etiopia che, con molta probabilità, si interruppero a causa del secondo conflitto mondiale. Facendo un breve passo indietro, forse il primo a raccontare che esisteva un progetto...

Seguici!

4,189FansMi piace
63Sottoscrittori+1
229FollowerSegui
736FollowerSegui