statistiche siti
4live Logo 4live Logo

Leggilo in 2 minuti

Simone Weil, giustizia e attesa della pace

img of Simone Weil, giustizia e attesa della pace
Ultimo aggiornamento:

Si concludono sabato 11 novembre alle ore 16,30 gli incontri che “Musica delle passioni” ha proposto nel 2023. Questa ottava edizione ha avuto come titolo “Pace. Passione per la giustizia”. L’ultima tappa di questo cammino si terrà nella sala dell’Incontro di Palazzo Romagnoli in via Cesare Albicini 12 a Forlì e sarà dedicata a Simone Weil. 1943-2023. Giustizia e attesa della pace.

La figura della pensatrice francese sarà affrontata da due studiosi dell’Università di Pisa, Tommaso Greco (autore di Curare il mondo con Simone Weil, edito recentemente da Laterza) ed Ilario Belloni, che evidenzieranno come in gioco non ci sia solo la sopravvivenza dell’Occidente, ma il suo stesso concetto, di cui Simon Weil aveva intravisto la crisi. Alle grandi parole ed alle grandi categorie viene sostituita l’idea di “differenza minima”, che distingue individuo da individuo, essere umano da essere umano e che consente ad ognuno di definire la propria singolarità.

Un simile percorso non poteva trovare eco sonoro se non nella musica francese, che sarà interpretata dalla voce del soprano Claudia Carletti, dal violoncello di Diego Pesaresi e dal pianoforte di Nicoletta Latini. Il programma, che alterna brani vocali e strumentali, è basato sulle differenze piccole e grandi tra quattro compositori d’oltralpe, differenze che si potranno, ad esempio, percepire nelle loro melodie: ampia e semplice quella di Camille Saint-Saëns, elaborata e sensuale quella di Gabriel Fauré e ricca di cromatismo quella di Jules Massenet.

Un caso particolare è costituito da Cinq Mélodies populaires grecques, motivi popolari greci armonizzati da Maurice Ravel. Alla semplicità del canto risponde un accompagnamento complesso, che tuttavia si fonde con la voce, la quale, rispetto a quella degli altri autori proposti, appare lineare e quasi priva di arco melodico. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.