statistiche siti
4live Logo 4live Logo

Leggilo in 2 minuti

Ail in festa. Il bello e il buono del volontariato

img of Ail in festa. Il bello e il buono del volontariato
Ultimo aggiornamento:

A tre anni dall’ultima edizione di Volont’Ail, la festa dei volontari di AIL (Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma), dopo la pandemia la sezione provinciale dell’Associazione torna con “Ail in festa. Il bello e il buono del volontariato” a incontrare volontari e sostenitori e a far festa in un pomeriggio di scoperta e viaggio nella solidarietà.

L’appuntamento è per sabato 25 novembre al Teatro Verdi di Forlimpopoli. Il pomeriggio sarà aperto dalla neo presidente di Ail Forlì-Cesena Martina Minguzzi e dai rappresentanti delle istituzioni; poi spazio alla festa ma non prima di un momento speciale. In questa occasione ci sarà infatti la consegna di un contributo in favore dei pazienti in terapia o dei loro familiari e dei volontari Ail colpiti dall’alluvione che nel maggio scorso ha messo in ginocchio la Romagna. I fondi sono stati messi a disposizione da AIL di Siena-Grosseto, dall’associazione “Carlotta per” di Catania e dalla stessa Ail Forlì-Cesena. I contributi sono stati assegnati a seguito di un bando attraverso cui Ail ha voluto dare un aiuto concreto alle persone colpite a vario titolo da una malattia del sangue e vittime anche della terribile emergenza idrica della primavera scorsa.

La giornata sarà poi allietata da intrattenimento artistico musicale e da una merenda artusiana: l’attore Derio Derni leggerà e racconterà Pellegrino Artusi e si potrà godere dell’intrattenimento del quartetto musicale formato da Paola Fabris (voce), Giordano Bezzi (tromba), Gilberto Mazzotti (tastiera), Marco Rossi (basso). Non mancherà la merenda artusiana che volontari e amici di AIL degusteranno nella sala consiliare, con la piadina dell’Associazione delle Mariette, i vini della Tenuta del Gelso di Bertinoro, e i biscotti della salute del ristorante Casa Artusi.