Consegnato il primo premio della Lotteria IOR di Forlì-Cesena

Nel pomeriggio di ieri sono state ufficialmente consegnate al suo legittimo proprietario le chiavi della Fiat Panda messa in palio come primo premio della Lotteria IOR di Forlì-Cesena “A Natale vinci per aiutare”, tradizionale iniziativa di raccolta fondi a sostegno della ricerca scientifica. Ad aggiudicarsela Carlo Carnaccini, settantenne di Dovadola che ha partecipato al grande gioco solidale acquistando quattro biglietti. «Sicuramente un bel colpo di fortuna – ha commentato a caldo – sono molto felice, si tratta di un regalo davvero inaspettato. Ovviamente, al di là del premio, che fa sempre piacere, sarei stato comunque molto lieto di aver partecipato a questa iniziativa: proprio in questi giorni un mio affetto è stato sottoposto ad un’operazione a causa di una patologia oncologica, quindi siamo molto sensibili al tema e come famiglia contribuiamo sempre volentieri alla causa della lotta contro il cancro portata avanti dall’Istituto Oncologico Romagnolo».

La breve cerimonia di consegna del premio si è tenuta presso la concessionaria Pulzoni Antonelli di Cesena, anche partner della Lotteria, alla presenza del direttore generale dello IOR, Fabrizio Miserocchi. «Sono lieto che questo riconoscimento se lo sia aggiudicato una persona che in questo periodo sta vivendo sulla propria pelle il percorso di malattia di un proprio caro – ha spiegato – l’auspicio è che ovviamente si risolva tutto per il meglio. La Lotteria IOR è sempre un bel momento di gioco: un gioco che però fa una grande differenza per permettere che la ricerca scientifica possa accelerare e portare nel più breve tempo possibile, al letto del paziente, nuove opportunità di cura. Grazie a più di 52000 biglietti venduti, di cui 17753 nella sola provincia di Forlì-Cesena, quest’anno daremo un contributo di circa 167.000 euro all’Irst Irccs di Meldola per portare avanti gli studi legati all’immunoterapia: una nuova frontiera che ha già dato grandi risultati su vari tipi di tumore, aumentando le prospettive di sopravvivenza».

Il risultato è stato ottenuto non solo grazie alla mobilitazione di tutta la Romagna, che ha quasi esaurito i 60000 biglietti messi a disposizione, ma anche per merito di alcune aziende amiche che hanno coperto tutte le spese legate all’iniziativa, tra cui La BCC ravennate forlivese e imolese, Orto Mio – Le Piante da Orto, Le Befane Shopping Centre, Rossi Ortofrutta, Banca Malatestiana, Gruppo SGR, Assicoop Romagna Futura e alle concessionarie Ren-Auto Piraccini, Moreno e Pulzoni Antonelli. Menzione d’onore spetta a Conad, che anche quest’anno ha deciso di trasformare tutti i biglietti non vincenti della Lotteria IOR, del valore di 2,50 euro, in buoni sconto di pari valore su ogni 20 euro di spesa effettuata fino al 27 febbraio. Tutti i numeri fortunati si trovano online sul sito www.ior-romagna.it: i premi sono esigibili entro e non oltre 90 giorni dall’estrazione, avvenuta il 6 gennaio.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO