Presentato il cartellone del Teatro Il Piccolo

0

Un viaggio nel nostro tempo, in quella realtà fluida e in continua evoluzione, che si può indagare e leggere con forme e linguaggi artistici di ricerca e di innovazione. È il viaggio che Accademia Perduta/Romagna Teatri, insieme all’Amministrazione Comunale di Forlì, propone e sperimenta con la seconda edizione di Teatri d’Inverno per la stagione 2022/23, mappa progettuale dedicata alla nuovissima drammaturgia che il Centro di Produzione romagnolo articola in ben 31 spettacoli e “in Rete” sui Teatri del suo intero territorio di attività ma che ha il suo “punto focale” a Forlì, al Teatro Il Piccolo, con un cartellone ricco e affascinante composto da nove appuntamenti, alla scoperta di idee creative, nuovi linguaggi e dei migliori testi di autori italiani e stranieri contemporanei.

Il Piccolo, casa madre di Accademia Perduta/Romagna Teatri, è specchio delle sue due anime produttive: il Contemporaneo, con occhio vigile sulle nuove drammaturgie e su tutto quanto si muove attorno al nostro presente, e il Teatro Ragazzi, matrice storica del Centro di Produzione, che ha qualificato la sala di via Cerchia come il più importante e longevo polo creativo e progettuale di attività teatrali per i più giovani della Romagna. Due anime riflesse e rappresentate anche con Colpi di Scena, festival internazionale per le giovani generazioni, a edizioni alternate sul Contemporaneo e sul Teatro Ragazzi che, senza tradire la sua formula itinerante che coinvolge tutti gli spazi teatrali della città, trova al Piccolo la sua principale sede.

Con il progetto Teatri d’Inverno si tratteggiano e indagano, con sguardo critico e lucido, i temi dell’oggi, del nostro tempo o recente passato. Il prestigioso appuntamento inaugurale ha per protagonisti Societas e Romeo Castellucci con Il Terzo Reich, performance potente e destabilizzante con Jessica D’Angelo e la coreografa Gloria Dorliguzzo e i suoni di Scott Gibbons. Lo spettacolo si basa sulla rappresentazione spettrale di tutti i nomi; una sequenza della totalità dei sostantivi del vocabolario italiano proiettati uno dopo l’altro. Lo spettatore “subisce” la parola in un affastellarsi frenetico di nomi e immagini che non lascia nessuno spazio alla scelta o al discernimento.

Segue il Collettivo LaCorsa con Adam Mazur e le intolleranze sentimentali del giovane drammaturgo e regista Gianni Vastarella. Dalla tradizione della commedia dell’arte in chiave contemporanea arriva il Don Chisciotte di Stivalaccio Teatro. In occasione del Giorno della Memoria, lo straordinario Alessandro Albertin racconta, in Perlasca. Il coraggio di dire no,.la vita e le gesta di Giorgio Perlasca, un Giusto tra le nazioni. L’autore e attore romagnolo Roberto Mercadini presenta Little Boy. Storia incredibile e vera della bomba atomica mentre la forlivese Eleonora Mazzoni è autrice dello spettacolo Schiaparelli life, omaggio a una delle più grandi e importanti stiliste di tutti i tempi, Elsa Schiaparelli. Sarà poi la volta di Filippo Nigro nell’emozionante Every Brilliant Thing. Le cose per cui vale la pena vivere. Dal legame, per storie familiari diverse, con il petrolchimico ravennate dell’ANIC e del suo villaggio, nasce lo spettacolo di Luigi Dadina/Teatro delle Albe Mille anni o giù di lì.
Chiude il cartellone Uno spettacolo divertentissimo che non finisce assolutamente con un suicidio, in cui Lodo Guenzi e il regista Nicola Borghesi riflettono insieme sugli aspetti più reconditi e comici della fama e del successo.

Agli spettacoli di Teatri d’Inverno è legato il progetto di un Laboratorio – gratuito – di Racconto e Critica Teatrale che prevede la possibilità di assistere gratuitamente agli spettacoli del cartellone, la partecipazione agli incontri di presentazione e analisi di ciò che andrà in scena e, se lo si desidera, finale pubblicazione online dei testi prodotti.
Lo spazio dedicato alla drammaturgia contemporanea non sostituisce né diminuisce l’ampia attività di Teatro Ragazzi che Accademia Perduta e il Teatro Il Piccolo svolgono tanto nella produzione quanto nella programmazione, rivolta alle Scuole e alle Famiglie.
Questa parte importantissima dell’attività del Teatro Il Piccolo partirà all’inizio del 2023 e sarà pertanto presentata prossimamente in opportuna e dedicata sede.