ladro furti furto

Secondo il report pubblicato sul Sole 24 Ore tra le 107 province in testa nell’Indice della criminalità 2022 Milano si conferma al vertice (con 193.749 reati denunciati nel corso del 2021: 5.985 ogni 100mila abitanti). Al secondo posto c’è Rimini (con 5.502 denunce ogni 100mila abitanti). La provincia di Forlì-Cesena è al 32° posto. Per quanto riguarda la classifica degli omicidi volontari consumati la nostra provincia è al 64°. In quella relativa ai danneggiamenti FC è 74°. Negli infanticidi al 36°, nei tentati omicidi 45°, negli omicidi preterintenzionali 48°; negli omicidi colposi 13°, negli omicidi da incidenti stradali 6°, in quella relativa agli omicidi da incidente sul lavoro 61°, per le violenze sessuali 21°.

Nella graduatoria della violenza sessuale in danno di minori 90°, per quanto riguarda i furti 33°; nei furti con strappo 39°, in quella dei furti con destrezza 32°, nei furti di ciclomotori 84°. Nella classifica dei furti di motocicli 91°, in quella di furti di autovetture 94°, in quella dei furti negli esercizi commerciali 34°. Nei furti in abitazione Forlì-Cesena è 26°, per le rapine 32°. Per la precisione nelle rapine in abitazione 29°, per le rapine negli esercizi commerciali 31°. In quella delle estorsioni 36°. Nella graduatoria delle associazioni per delinquere 33°, in quella di riciclaggio al penultimo posto 105°.

Per le truffe informatiche FC è 95°, negli incendi 47°, per gli stupefacenti 60°, per spaccio 74°. Per lo sfruttamento alla prostituzione 75°, nelle denunce per percosse 41°, per minacce 70°.
I dati dell’indice di criminalità fotografano i delitti “emersi” nell’arco dei 12 mesi precedenti in seguito alle segnalazioni delle Forze di Polizia. Per elaborare le classifiche provinciali il numero di segnalazioni rilevate è stato rapportato alla popolazione residente nella provincia.