caro energia caro bollette

Preoccupazione per quella che il sindaco Francesco Billi definisce “una tempesta di aumenti spropositati e speculazioni” che stanno determinando la crescita delle bollette di luce e gas nel Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, ma anche l’impegno a “mantenere il controllo della situazione nonostante le economie necessarie“. Informa la cittadinanza a nome dell’amministrazione il Primo Cittadino castrocarese che a tre mesi dall’elezione si trova ad affrontare il drammatico problema dell’aumento dei costi energetici.

Così afferma Billi in un video messaggio dedicato alla questione: “Siamo preoccupati per la tenuta del nostro tessuto economico e sociale, ma anche per i conti municipali. Per fortuna, come anticipato nell’assemblea pubblica di fine luglio, abbiamo accantonato dall’avanzo di bilancio cento mila euro per i prevedibili rincari delle utenze. Tuttavia oggi, ad autunno appena iniziato, stiamo già utilizzando quel risparmio che non sarà sufficiente a coprire l’anno in corso, a meno che la situazioni non migliori o non arrivino aiuti esterni considerevoli. Nel 2021 per la sola luce pubblica abbiamo speso oltre 190.000 euro, invece le stime per il 2022 ci parlano di un aumento di quasi il 100%, dunque il doppio, oltre all’aumento del gas anch’esso previsto intorno al 90% almeno“.

Mancano, insomma, decine di migliaia di euro per arrivare alla fine dell’anno, ma non dell’inverno. Il momento è molto delicato e per questo vogliamo ribadire come amministrazione l’impegno a mantenere il controllo della situazione: ci saranno risparmi inevitabili e non è da escludere una riduzione dell’illuminazione pubblica, ma faremo di tutto per garantire le priorità assolute come la prosecuzione del cantiere della palestra scolastica. Questa fase complessa impone nuove riflessioni sulle politiche energetiche locali, ma anche, per quanto possibile, iniziative immediate finalizzate a limitare subito i danni. Per questo, oltre all’ammodernamento dell’obsoleto impianto di illuminazione pubblica in Via Fratta, abbiamo intrapreso una corsa contro il tempo per sostituire con lampade a led l’intera linea del Viale, dalla pesa di Terra del Sole a Via Matteotti, oltre il viadotto di Castrocaro” insiste Billi.

Sono più di 300 corpi illuminanti e alla fine dell’intervento i consumi di quel lungo tratto saranno ridotti a un quarto rispetto a quelli attuali. Infatti le lampade sulla strada da 150 watt verranno sostituite con led da soli 40 watt e le lampade sul marciapiede ciclopedonale da 80 watt, con led da 20 watt. Abbiamo già ordinato il materiale e copriremo i costi grazie a un contributo statale. Ovviamente terremo informata la cittadinanza se nelle prossime settimane si renderanno necessari provvedimenti eccezionali, nel frattempo ci auguriamo che lo scenario migliori presto, permettendo a tutti noi di tornare a programmare il futuro con maggior serenità” conclude il sindaco di Castrocaro.