Banchetto in piazza Saffi del Rotary per l’Aisla

0

Come ogni anno il Rotaract Club Forlì sosterrà l’associazione AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) con un service a banchetto: il ricavato della vendita di bottiglie di vino, verrà devoluto interamente a sostegno della ricerca.

Aisla infatti è il soggetto nazionale di riferimento per la tutela e l’assistenza per i malati di SLA ed il Rotaract da tempo si impegna a collaborare, non solo attraverso il service, ma cercando anche di sensibilizzare i giovani a quella che è la Sclerosi Laterale Amiotrofica.
I ragazzi saranno in Piazza Saffi (civico 21-22) dalle ore 9,00 alle ore 19,00 di sabato 17 settembre.

Quest’anno inoltre ci sarà una novità: domenica 18, dal tramonto in poi, verrà illuminata di verde, il colore della speranza, la Fontana di Piazza Ordelaffi. In segno di vicinanza, il Rotaract vi invita a guardarla e a rivolgere un pensiero a tutti coloro che sono affetti da questa terribile malattia, con la speranza che un giorno la ricerca possa vincerla.

CONDIVIDI
Articolo precedente"Falchi et archi" e il "baule della nonna"
Articolo successivoL'incontro «Poeti in dialogo»
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).