ilaria cacciamani alla battuta softball

Poderi Dal Nespoli – Bollate Softball: 3-0

La Poderi dal Nespoli chiude la giornata inaugurale di Premiere Cup di softball giocando forse la più bella partita stagionale. Le forlivesi hanno sconfitto 3-0 il Bollate, società che ospita la manifestazione e aspirante dichiarata al successo finale. Un vero e proprio scontro diretto, dunque, e il risultato ha una importanza enorme nel cammino di Coppa della squadra romagnola.

Decisiva per la vittoria è stata la prestazione di Holly Azevedo, lanciatrice californiana che finita la coppa continuerà a giocare con Forlì la fase finale di campionato e i playoff scudetto. Azevedo ha fornito una prestazione quasi impeccabile in pedana di lancio, e ha impedito al forte attacco avversario di rendersi pericoloso. Attimi di paura nel finale, quando Azevedo è stata colpita alla mano sinistra (in maniera del tutto involontaria, è ovvio) da una battuta della céca del Bollate, Peckova. Azevedo è stata rilevata da Kellie White, che ha condotto in porto la vittoria con sicurezza; dopo la partita è stata accompagnata al Pronto Soccorso più vicino per accertamenti, ma per fortuna la radiografia al polso infortunato ha escluso qualunque complicazione: per Holly si tratterà di tenere il polso fasciato e osservare almeno 48 ore di riposo.

Il successo su Bollate non è solo merito di Azevedo. Ai punti chiaramente ha pensato l’attacco, pungente e continuo per tutto l’incontro. La Poderi dal Nespoli ha infatti rotto il ghiaccio già nell’inning di apertura. Singoli in sequenza di Vigna e Ricchi, seguiti da doppio di Veronica Onofri in mezzo agli esterni: Vigna segnava, Ricchi provava a spremere il 2-0 ma veniva eliminata sul piatto di casa base.

Il margine diventava più corposo e tranquillizzante al sesto turno. A colpire per prima era Amanda Fama, ex Bollate, che ci teneva visibilmente a fare una bella prestazione in questa partita (e con lei ha giocato molto bene l’altra ex di giornata, Marta Gasparotto): l’italoamericana metteva a segno una valida da tre basi, e veniva portata a punto da una volata di sacrificio di Vigna per il 2-0. Non era finita: anche Beatrice Ricchi toccava valido, veniva sostituita da Spiotta per la corsa sulle basi, e Spiotta poteva segnare il 3-0 grazie a una profonda legnata di Brookshire che si appoggiava sulla recinzione esterna.
La giornata di Coppa di martedì prevede soltanto un incontro per la Poderi dal Nespoli. Le forlivesi giocheranno alle 15.45 contro Wesseling, squadra campione di Germania. E’ un avversario sulla carta nettamente inferiore rispetto a quelli fin qui affrontati, ma è la classica squadra in grado di tirare brutti scherzi, se glielo si lascia fare. Un match che Forlì non può permettersi di affrontare con leggerezza.