Forli per il Libano

Forlì accoglie giovani libanesi che visiteranno la città in questi giorni. Su iniziativa del Comune e di altre realtà è stato allestito un programma con vari momenti che vede coinvolto pure il Rotary Club Forlì che ha dato la propria disponibilità come lo scorso anno. Il sodalizio partecipa così, con un proprio service, al progetto “Forlì per il Libano” per l’accoglienza di venti giovani ospiti attualmente in città. Lo ha reso noto il presidente del sodalizio forlivese, Filippo Cicognani, invitando i soci a partecipare venerdì 19 agosto alla serata in onore degli ospiti che inizierà alle 19,00 con un momento di accoglienza a Forlimpopoli, dove vi saranno una breve introduzione e visita alla città, cui seguirà a Casa Artusi una dimostrazione di scuola di cucina, in particolare la preparazione di “tagliatelle all’uso di Romagna” secondo la ricetta Artusi n.71.

I giovani e i loro accompagnatori saranno suddivisi in gruppi per il momento “scuola” e per la visita e, successivamente, si svolgerà un momento conviviale, così da continuare un percorso, come ha ricordato Cicognani, “che rientra nei settori di attività del Rotary. L’iniziativa ci è stata proposta dal Comune di Forlì, affianchiamo le altre istituzioni coinvolte, ed è in continuità con la vicinanza alla comunità libanese dimostrata dal nostro club lo scorso anno. L’organizzazione si avvale anche della disponibilità delle nostre socie Susy Patrito Silva e Ilaria Mazzotti”. I soci del Rotary Club Forlì, inoltre, sono stati invitati a partecipare anche ad altri momenti del progetto: all’Arena San Domenico lunedì 22 alle 21,00 si svolgerà il concerto “Forlì con il Libano”, con il coro dei bambini dell’Associazione Martire Tenente Colonnello Sobhi Akoury insieme all’ Orchestra Giovanile di Accademia InArte e ForlìSuona, e martedì 23 alle 21,00 è in programma il concerto “Forlì, un ponte di note sul Mediterraneo”, proposti dal Comune ed altre realtà cittadine.