Polisportivo Monti

Il Comitato Territoriale dei Quartieri della zona-ovest n.2 assieme al comitato di quartiere Cava-Villanova e al centro sociale il Delfino seguono gli sviluppi riguardanti il centro sportivo dove i lavori imminenti alle strutture per interventi previsti dal progetto di riqualificazione dell’area prevedono un abbattimento di una cinquantina di alberi. Già alcuni giorni fa vi è stato un incontro fra rappresentanti dei comitati e del Wwf e Taaf (Tavolo delle Associazioni Ambientaliste Forlì) dove si è visionato l’area del Polisportivo e controllato lo stato delle alberature.

È stato fatto un inventario delle piante è si è convenuto di seguirne la piantumazione di compensazione in areali circostanti dove gli spazi e la possibilità irrigua lo permettono. Si è inoltre convenuto di chiedere al Comune di piantare alberi in misura della capacità di mantenimento irriguo fino a pieno attecchimento, dopo i trapianti, e solo su tale garanzia” commenta Maurizio Naldi coordinatore del comitato territoriale 2.

Nel numero delle piante in abbattimento vi sono anche degli alberi già secchi ed alcuni che presentano fisiopatie. Da un incontro sul posto con il personale degli uffici preposti di competenza comunale si è ribadito di porre grande attenzione e cercare di limitare gli abbattimenti allo stretto necessario. Si è ulteriormente determinata una zona formata da diversi areali delle vicinanze dove andranno ad essere messi a dimora gli alberi in compensazione.

Uno di questi areali è il parco comunale giardino sicurezza stradale fra via Sillaro e via Cava dove vi sono cinque ciliegi secchi da togliere e sostituire e un’area di piantumazione di una decina di piante. Altro areale è quello di viale della Colombaia e via Tavolicci dove si posizioneranno alberature lato sud per ombreggiare la zona giochi. Altro punto verificato in zona è stato quello di una apertura di collegamento da via Tavolicci al parco Poldo passando dalla zona orti. Visionato anche la quercia, secca da diverso tempo, adiacente il nuovo campo da calcetto di via Tavollo. Essendo pericolosa a breve sarà abbattuta. Altro areale di piantumazione visionata quella di via Samoggia dove vi sono piantumazioni recenti di alberi che si sono seccati e che andranno rimossi e ripiantati” spiega Naldi.

Si stanno anche effettuando degli abbattimenti di alberature secche anche in altri quartieri della zona-ovest che sono state segnalate in precedenza, data la loro pericolosità di caduta rami dovuta agli eventi calamitosi. “Voglio ricordare in ultima analisi – conclude Naldi – che gli articoli sul polisportivo Monti inneggianti all’abbandono e al degrado, usciti recentemente, che è vero che attualmente non vi è un custode, ma come volontari siamo spesso sul terreno dell’area sportiva e cerchiamo di mantenere pulito. Vi è una nuova società che per 10 anni ha la responsabilità della nuova gestione, in questa fase iniziale qualche problema legato all’apertura e chiusura dei cancelli vi è stato, come anche la mancanza di cartellonistica legata ai lavori in corso. L’area del Polisportivo Monti è un bene comune, ne siamo consapevoli, come cittadini volontari e rappresentanti del territorio cerchiamo di esserci“.