Sette scosse di terremoto avvertite in Romagna

0

Sette scosse di terremoto (poi nell’arco della nottata saranno di più), uno sciame sismico che ha messo in allarme la Romagna in particolare il territorio compreso tra Meldola e Forlimpopoli.
Alle ore 20,36 il primo evento sismico di magnitudo 3.1 è stato avvertito in provincia di Forlì-Cesena con epicentro a 2 Km da Meldola con coordinate geografiche (lat, lon) 44.1080, 12.0520 ad una profondità di 10 km.
Un minuto dopo, alle ore 20,37 la seconda scossa di magnitudo 2.9 stesse coordinate, stessa profondità. A renderlo noto l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

La terza scarica sismica, la più forte di magnitudo 3.2, stesse coordinate ma a 9 km di profondità si è verificata alle ore 20,52.
Alle ore 21,27 la quarta scossa di magnitudo 2.0, la meno intensa, vicino a Forlimpopoli con coordinate geografiche (lat, lon) 44.1670, 12.0810 ad una profondità di 10 km.
La quinta di magnitudo 2.2 è avvenuta alle 21,51 ancora nella zona a 3 km da Meldola con coordinate geografiche (lat, lon) 44.1540, 12.0730 ad una profondità di 10 km.

La sesta alle ore 22,43 di magnitudo 2.1 stesse coordinate e profondità.
La settima di magnitudo 2.9 è avvenuta alle 22,48 nella zona a 4 km con coordinate geografiche (lat, lon) 44.0880, 12.0510 ad una profondità di 8 km. Alla fine sono state ben 14 le scosse registrate dall’Ingv.