agricoltura campo siccità

Il Consiglio dei ministri ha deliberato questa sera lo stato di emergenza in Emilia-Romagna per la siccità. Contestualmente sono stati stanziati i primi 10,9 milioni di euro per far fronte alle conseguenze della crisi idrica. È un segnale importante, atteso e che avevo fortemente richiesto con interrogazioni parlamentari, interventi e incontri informali. Ora saranno necessarie ulteriori misure e continueremo a premere in questa direzione per dare ai territori le risposte che servono“. Lo afferma il deputato romagnolo di Italia Viva Marco Di Maio.

Ringrazio il governo e il presidente Draghi per aver accolto la richiesta dell’Emilia-Romagna per lo stato di emergenza a causa della siccità. E per aver stanziato i primi 11 milioni di euro per gli interventi più urgenti contro la grave emergenza che stiamo vivendo. Un ottimo segnale di attenzione in tempi brevi al quale, sono certo, seguirà successivamente lo stanziamento degli altri fondi necessari. L’Emilia-Romagna è pronta, come sempre, a fare la sua parte” è il commento del presidente della Regione Stefano Bonaccini.