villa saffi a Forlì

Si è di recente costituito un Comitato cittadino per il recupero e la valorizzazione di Villa Saffi di San Varano di Forlì.

Si vuole dar vita ad uno strumento operativo per individuare le migliori soluzioni funzionali in considerazione delle particolari caratteristiche dell’immobile e dei suoi preziosi contenuti, raccogliendo le idee del mondo mazziniano e delle realtà culturali che a quel mondo restano legate per ragioni di vicinanza ideale, con particolare riguardo alla salvaguardia della memoria da tramandare. Ne fanno parte la Sezione AMI Giordano Bruno di Forlì, l’associazione Tonino e Arturo Spazzoli di Forlì, la FIAP Federazione Italiana Associazioni Partigiane di Forlì, la fondazione Alfred Lewin di Forlì, l’Associazione Italia Nostra sezione di Forlì. Il valore di quella presenza fisica è molto significativo per la città per aspetti di carattere storico e ideale, legata al sentire delle generazioni che hanno vissuto gli eventi post risorgimentali lungo tutto il secolo scorso, tramandati anche nella sfera privata di molte famiglie forlivesi nella speranza che possano costituire patrimonio di valori per le generazioni future” si legge in una nota dei referenti del comitato Elide Rusticali e Tonino Gardini.

Preso atto degli importanti intendimenti dell’Amministrazione Comunale sulla riqualificazione del complesso di Villa Saffi di San Varano, il comitato ha chiesto un incontro con l’assessore alla cultura Valerio Melandri nell’ottica di promuovere un reale proficuo rapporto di positiva collaborazione, cercando di mettere a frutto tutte le energie presenti interessate per restituire alla dimensione cittadina romagnola e nazionale un luogo unico di grande valore testimoniale, a tanti ancora sconosciuto” conclude la nota.