A Meldola arriva la “Film school”

0

Si è svolto nel Comune di Meldola l’incontro tra l’assessore alla Cultura Michele Drudi e il regista Davide Santandrea fondatore dell’Associazione meldolese Long Black Veil Productions. L’incontro aveva come oggetto di discussione diverse proposte che il regista ha avanzato all’amministrazione comunale che tutte si riassumono nel “fare di Meldola una città cinematografica”.

Tre i punti discussi: il sostegno e la collaborazione alle produzioni di film cinematografici lungometraggi e cortometraggi che hanno come Meldola e frazioni il set e la location principale, per valorizzare la città e il territorio sotto l’aspetto cinematografico.
Nel 2022 a Meldola saranno girati tre film con la regia di Davide Santandrea: il primo è stato “Join the evil” un film horror comico (più comico che horror). Il secondo film sarà invece girato dall’8 agosto a Meldola e a Cervia e racconta la storia di un extracomunitario del Senegal che cerca in Italia lavoro e amore. Infine il terzo film previsto per gli inizi di ottobre sarà girato tra le frazioni Castelnuovo e Ricò s’intitola Join the evil 2″, il sequel del film attualmente in visione e che sarà ancor più comico del primo.

Il secondo punto discusso in Comune riguarda l’apertura di una vera e propria scuola di cinema. “Film School” come è stata battezzata è un progetto proposto dalla Long Black Veil Productions e da Santandrea che subito ha immediatamente interessato il Comune e l’assessorato alla Cultura. L’Amministrazione comunale si sta interessando a trovare i luoghi dove tenere i corsi della scuola cinematografica che si dividono in due settori: corso artistico per diventare attore e corso tecnico per diventare operatori del cinema. Da parte di Santandrea c’è l’impegno a trovare i professionisti del mondo del cinema disposti a fare da relatori e professori dei due corsi. La direzione della scuola del cinema sarà comunque affidata al regista meldolese.

Il terzo punto riguarda un vastissimo archivio cinematografico e televisivo, frutto di 30 anni di raccolta e ricerca costante da parte del regista Santandrea, che raccoglie ben 15 mila titoli divisi tra cinema e televisione. L’idea proposta al Comune di Meldola è quella di realizzare un centro multimediale, una sorta di videoteca pubblica del cinema dove i titoli raccolti possono essere consultati e visionati gratuitamente dal pubblico attraverso computer, schermi video e proiezioni. Di sicuro questo archivio ha una grande valenza culturale e storica, se pensiamo che sono raccolti programmi tv sin dal 1957 (quando in Italia nacquero ufficialmente i programmi Rai) e una gran raccolta di film e serie tv prodotte negli anni in Italia e all’estero. Nell’archivio sono anche conservati programmi come varietà, quiz tv, sceneggiati, teleromanzi, telenovelas, programmi sportivi, giochi senza frontiere, caroselli, spot pubblicitari, tv dei ragazzi (tutti i storici programmi tv per i bambini e ragazzi) documentari, talk show.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBiker Bikini Benefit
Articolo successivoA Ladino il concerto del Trio Etilisti Noti
Lo Staff comprende tutti i membri di 4live. Attivo fin dalla nascita di 4live (01.07.2011) ha lo scopo di comunicare tutte le informazioni e novità relative al nostro progetto.