Pompignoli: «Pd disconnesso cambia parere e voto nell’arco di 24 ore»

0

In consiglio comunale il Pd si astiene mentre in assemblea soci vota a favore” commenta Massimiliano Pompignoli della Lega. “È questa la sintesi dell’atteggiamento sclerotico del Partito Democratico rispetto all’approvazione del budget di gruppo 2022/2024 di Livia Tellus“.

Ieri sera, in consiglio comunale, il gruppo di Alemani ha alzato il tono della polemica e mostrato diffidenza sui contenuti della delibera, astenendosi nella votazione finale. Il giorno dopo, in assemblea soci, il PD forlivese con il voto favorevole del Comune di Santa Sofia e quello del suo segretario territoriale nonché sindaco, Daniele Valbonesi, ha di fatto condiviso le scelte di questa Amministrazione e cambiato improvvisamente atteggiamento rispetto ai contenuti della medesima delibera, avvallandone gli indirizzi”.

Il Partito Democratico forlivese è un po’ confuso sul ruolo e il futuro stesso di Livia Tellus – incalza Pompignoli -. In aula, con toni velatamente minacciosi, si sono sprecati in critiche a tutto tondo sia sul metodo dell’Amministrazione comunale forlivese che sull’evoluzione di Livia Tellus. Questa mattina, in assemblea soci, si è preso atto invece del voto favorevole del Comune di Santa Sofia, guidato dal segretario territoriale del Partito Democratico Valbonesi che, nei fatti, ha accolto e approvato senza alcuna riserva il budget di gruppo del prossimo triennio“.

È chiaro quindi che qualcosa si è rotto all’interno degli equilibri già fragili del Partito Democratico e che il gruppo di minoranza in Comune a Forlì rappresenta solo sé stesso. E a volte pure male. Non è la prima volta, infatti, che i consiglieri del partito di Valbonesi vanno per la loro strada evidenziando l’assoluto scollamento con il territorio e la loro stessa dirigenza. Con queste premesse, ci aspettiamo in futuro il medesimo svilente teatrino anche su altre importanti questioni che impattano su tutto il territorio forlivese” conclude Pompignoli.