Inaugurazione cepi

È stata inaugurata questo pomeriggio la nuova sede Cepi, azienda forlivese che da quasi quarant’anni progetta, realizza ed installa impianti di stoccaggio, dosaggio, conservazione e trasporto di materie prime per clienti in tutto il mondo. Nata nel 1985 per iniziativa di Pierdomenico Ceccarelli insieme a Giuseppe Milanesi, a cui si uniscono poi anche Marino Montalti e Giancarlo Riccardi, tutti originari dell’Appennino forlivese, Cepi vede oggi alla propria guida le seconde generazioni delle famiglie di imprenditori.

Il nuovo quartier generale, situato nell’area industriale di Villa Selva, triplica la superficie produttiva a disposizione dell’azienda, andando a occupare un’area di circa 15mila metri quadri tra produzione, logistica e uffici: un moderno stabilimento sviluppato secondo i più innovativi principi dell’automazione industriale e che comprende una sala prove e prototipazione di 240 metri quadri dotata di sala metrologica, nella quale eseguire test e sviluppare soluzioni innovative, a testimonianza di una costante dedizione alla ricerca. Tra le altre importanti novità della nuova sede, il magazzino verticale automatico, il posto doganale, l’area di carico dedicata, il reparto lavaggio silos e un ampliamento delle parti alte (fino a 16 metri di altezza) per la lavorazione dei silos per esterni.

Al tempo stesso, la nuova sede è fortemente ancorata alla responsabilità nei confronti dell’ambiente, come dimostra la scelta di una soluzione che consente l’autosufficienza nell’approvvigionamento energetico: un impianto fotovoltaico da 430 kw/h, ma anche riscaldamento a pavimento radiante, sistema di recupero totale del calore, recupero dell’acqua piovana per irrigazione, ricariche per auto elettriche, impianto con pompe di calore ad altissima efficienza, isolamento maggiorato, capannone ad alta luminosità e facciate continue. Sono poi state previste diverse soluzioni per la sicurezza dei lavoratori: microfiltraggio contro polveri sottili nell’aria, impianto di distribuzione dei gas di saldatura, copertura alleggerita e agganci oscillanti.

Ad inaugurare la nuova casa di Cepi sono intervenuti, oltre ai dipendenti e ai fornitori locali, il vescovo di Forlì-Bertinoro Livio Corazza, il vicesindaco di Forlì Daniele Mezzacapo, l’assessore alle Politiche per l’impresa Paola Casara e Roberto Pinza. “I lavori della nuova casa di Cepi sono stati ultimati qualche mese fa – afferma Giancarlo Riccardi presidente dell’azienda – ma abbiamo voluto aspettare che le condizioni generali migliorassero per poter fare questo piccolo momento di festa insieme ai nostri dipendenti e collaboratori e a chi ci ha sostenuto fino al raggiungimento di questo nuovo traguardo. Il nostro cuore e la nostra sede non possono che rimanere a Forlì, dove tutto è cominciato e dove abbiamo legami indissolubili con il territorio: qui infatti ci sono i nostri fornitori di sempre, dall’elettronica alla logistica, dalla carpenteria alla manodopera”.

La nuova sede – continua Sandra Ceccarelli amministratore delegato Cepi – è giunta dopo un anno, il 2021, che ci ha visto raccogliere nuove conferme dal mercato: oltre 300 sono stati gli impianti realizzati lo scorso anno e destinati all’Australia, alla Russia, all’Asia, al Sud America e all’Italia, e che ci hanno permesso di proseguire nel nostro percorso di sviluppo. I risultati ci parlano di un primo semestre 2022 che si attesta attorno a un +10% rispetto allo stesso periodo del 2021. Non solo, Cepi continua a crescere all’insegna dei suoi valori fondanti: possibilità per il territorio, attenzione alle persone, al pianeta, ai nostri partner e, soprattutto in un contesto come quello odierno, alla pace, un tema a cui Cepi, che quotidianamente dialoga con il mondo, guarda con la convinzione che sia la base per uno sviluppo economico equo e diffuso”.