Festa Artusiana Forlimpopoli

Il terzo giorno della Festa Artusiana si apre nel ricordo di Anna Dente, la “regina della cucina romana e laziale” (come l’ha definita Heinz Beck). A lei è dedicato il libro “L’Ultima ostessa. Vita, passioni e ricette di Anna Dente”, firmato da Paolo Massobrio, che sarà presentato lunedì 27 giugno alle ore 19,00 nella corte di Casa Artusi, nell’ambito della rassegna “Aperitivo a Corte”. Anna Dente con la sua Osteria di San Cesario è stata paladina della tradizione gastronomica del territorio, presentandola con grande generosità agli ospiti del ristorante.

Ma negli anni era diventata un volto noto della tv anche grazie alle sue partecipazioni a programmi come ‘Porta a Porta’, ‘Unomattina’ e ‘La prova del cuoco’. A parlare di lei a Casa Artusi ci sarà la figlia Angela Ferracci, romana d’origine ma romagnola d’adozione (vive a Forlì da dieci anni) e che, pur non avendo seguito le orme materne, sta lavorando per mantenerne viva l’eredità con l’associazione “Anna Dente – Storia e cultura gastronomica”. Al suo fianco ci sarà l’imprenditore premio Artusi 2011 Oscar Farinetti, che ebbe con Anna un legame particolare. L’incontro si concluderà con un aperitivo.

Gli altri appuntamenti di lunedì 27 giugno

Alle ore 20,00 in Piazza Pompilio, nuovo show cooking a cura dell’Associazione Cuochi Artusiani di Forlì-Cesena: sarà di scena Gaetano Latino, Chef del Salsedine367. Alle 20,45 nel Fossato Della Rocca, spazio dedicato ai bambini e alle famiglie, ci saranno le marionette di Allincirco con lo spettacolo “Pu- pazzi D’amore”. Alle ore 21,00 nell’Arena centrale di piazza Fratti, l’Associazione Ostinata Contraria presenta “L’anno che non caddero le foglie”: in scena gli allievi del Laboratorio Teatrale Teatro degli Avanzi, diretti da Denio Derni. Liberamente tratto dall’omonimo libro di Paola Mastrocola, lo spettacolo è una storia di coraggio e timidezza, di saggezza e ribellione.

Una favola leggera come l’aria che tocca temi importanti in un soffio di vento. Fra piazza Pompilio e piazza Trieste alle ore 21,00 e alle 22,15 ci sarà Gunter Rieber con il suo “Gunteria Soup” che mescola clownerie, mimo, giocoleria, illusionismo. Nelle mani di Gunter oggetti quotidiani come una scopa, una sedia, dei fiori e perfino la carta igienica diventano parte di un mondo magico e rendono la vita di tutti i giorni simile ad uno stralunato paese delle meraviglie. Dalle 21,15 fra via Costa, piazza Pompilio e piazza Trieste si esibirà il Teatro Lunatico con “Leo Magic show”, spettacolo itinerante di magia e giocoleria. Sempre alle 21,15 nella Chiesa Dei Servi si parlerà dello yogurt con Michele Grassi, maestro assaggiatore e docente Onaf, che illusterà tipologie, caratteristiche ed analisi sensoriale di questo alimento.