laura vigna softball Forlì

MKF Bollate – Poderi dal Nespoli Forlì
Gara1: 11-2 (5°) – Gara2: 2-3

Nel campionato di softball, la Poderi dal Nespoli conclude la fase di intergirone conquistando il pari nel big match contro Bollate. Le forlivesi hanno perso nettamente garauno con un severo 11-2, ma si sono rifatte nel match serale, quello sulla carta più difficile, strappando un 3-2 contro la forte lanciatrice avversaria, la céca Peckova.

I punteggi suggeriscono che si è trattato di due partite dall’andamento tutto diverso, e così infatti è stato. Nel primo match, Bollate ha messo sotto Forlì fin dal primo turno di battuta, e ha scavato un margine sempre più ampio fino alla conclusione anticipata per la regola della “manifesta superiorità”. Le romagnole hanno prodotto una timida reazione al quarto inning, quando l’attacco ha trovato le prime e uniche valide del match contro una altrimenti intoccabile Bigatton: grazie anche a due errori bollatesi, Forlì ha segnato altrettanti punti, ma troppo poco e troppo tardi, il tabellone era già sull’8-0 e il successo già virtualmente in cassaforte per Bollate.

Come intuibile, la brutta prestazione non è piaciuta al manager forlivese, Juni Francisca, che nell’intervallo fra le due partite ha strigliato e motivato la squadra. E il suo effetto l’ha ottenuto: battitori aggressivi su Peckova ma disciplinati, difesa concentrata, insomma la Poderi dal Nespoli nella sua versione migliore. In pedana di lancio, finalmente la Krystal Goodman che ti aspetti. La lanciatrice di Alabama migliora di gara in gara: a Bollate, e dopo un avvio come al solito “diesel”, ha trovato la misura dei lanci e tenuto alla briglia il formidabile attacco bollatese; è stata rilevata da Cacciamani nel finale, quando ha iniziato ad accusare un po’ di stanchezza. Pur dovendo incassare un punto, Cacciamani ha difeso con freddezza il vantaggio contro la sezione più difficile del line up di casa.

Anche nell’altro big match di giornata, quello fra Caronno e Pianoro seconde classificate nei rispettivi gironi, è uscito un risultato di parità, il che lascia le graduatorie immutate in vista dell’ultima fase di stagione regolare: sabato prossimo inizia il girone di ritorno, che si completerà a spizzichi e bocconi fra metà giugno e inizio settembre, poiché la A1 si ferma per lasciare spazio prima alla Nazionale e poi alle coppe continentali per club.

Per il calendario, sabato la Poderi dal Nespoli giocherà a Forlì contro Parma. Non avrà più Mariah Jameyson, che rientra a casa dopo aver accettato una proposta di lavoro; quella di Bollate è stata la sua ultima partita, e l’americana di passaporto svizzero ha impresso ancora il proprio segno visto che una sua valida ha portato a casa il punto del momentaneo 2-1 forlivese. Jameyson lascia Forlì con una media battuta di .386, con 4 fuoricampo e 21 punti battuti a casa, la sua è una perdita importante per la squadra.