Fanzinoteca Fumettoteca Umiliacchi

Sangue chiama sangue e le pagine di Diabolik sono intrise di sangue. Raramente di uno dei personaggi principali, forse per questo la parola sangue appare solo una ventina di volte negli oltre 900 titoli della diabolika saga, ma se abbonda il sangue che sgorga da ferite di ogni genere, causate da armi da fuoco o da micidiali pugnali poco cambia, raro è quello ‘prelevato a fin di bene’.

Per la XVII edizione del ‘World Blood Donor Day – Giornata Mondiale del Donatore di Sangue’ la Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, con sede a Forlì, prosegue con gli eventi della quarta edizione di ‘DDD – DamnDaringDiabolik’, Manifestazione dedicata all’icona diabolika, personaggio che questo 2022 festeggia i suoi 60 anni. A seguito degli apprezzamenti ricevuti, con le presentazioni pubbliche e le interessati iniziative per le edizioni passate, la sede fumettotecaria per la ricorrenza internazionale del ‘World Blood Donor Day’ non manca all’appello e propone la mostra online ‘Nero… come rosso sangue!’. Dal 14 al 30 giugno esposizione, apertura pubblica straordinaria nel pomeriggio di martedì 14, dalle 14,00 alle 18,00, e altre su richiesta, occasione per gli interessati che potranno trovare un percorso espositivo dedicato oltre ad una ampia scelta con migliaia di fumetti diabolici. Fumetti in omaggio, fino ad esaurimento, per tutto il pubblico. Informazioni 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it.

L’iniziativa, fuori da ogni linea associativa, nasce per rappresentare un legittimo ringraziamento, una celebrazione per le persone che donano sangue e un incoraggiamento per continuare a farlo, ai tantissimi donatori volontari che da generazione in generazione hanno avuto modo di susseguirsi. “Gli elogi e i riscontri positivi ricevuti con le proposte degli anni passati sono la conferma – afferma l’esperto fumettotecario Gianluca Umiliacchi, donatore di sangue da oltre 40 anni – come l’operato della Fumettoteca Regionale siano in grado di veicolare messaggi di valore culturale, sociale ed individuale. Sensibilizzare la consapevolezza che la donazione di sangue è una azione altruistica che dà benefici a tutta la società, la donazione di sangue e plasma sono l’espressione della partecipazione di una comunità che si allinea alla promozione dei corretti stili di vita e attenzione alla propria salute. La donazione – chiarisce Umiliacchi – garantisce terapie salvavita a tutti i pazienti che ne hanno necessità, questa nostra esclusiva proposta può apparire solo una goccia in un immenso oceano ma, attenzione, è ‘quella goccia’“.

Grazie all’adeguato uso dei prodotti della nona arte, con i quali lo staff Fumettoteca scendendo in campo con la propria professionalità e conoscenza, si offre agli interessati l’opportunità acquisire sensibilizzazione sul concetto della donazione, nonché eventuale stimolo e relativo riscontro per il potenziamento della rete che garantisce le donazioni.
Il World Blood Donor Day, la giornata mondiale dedicata ai donatori di sangue, è appuntamento internazionale istituito nel 2005 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità su iniziativa del Ministero della Salute, e si celebra in tutto il mondo il 14 giugno, giorno della nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e co-scopritore del fattore Rh. Per l’ennesima volta, grazie all’attività della Fumettoteca Forlì è nuovamente alla ribalta, un successo non da poco, considerando anche le pochissime disponibilità degli organizzatori. Sono, queste, proposte esclusive oltre che innovative ed eccezionali, collegate alle azioni fondamentali per raggiungere gli importanti Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU alla quale la Fumettoteca Regionale, unica in Emilia Romagna, aderisce consapevolmente, obiettivi che possono portare alla conoscenza e chiarimenti per la donazione di sangue in grado di assumere un significato e un valore ancora più profondi, come appunto donare il proprio sangue.

CONDIVIDI
Articolo precedentePresentazione del libro "Maria Maddalena. Equivoci storie e rappresentazioni"
Articolo successivoLa presentazione del libro "Il 71° del lattaio"
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.