Alexia Lacatena softball Forli

La Poderi dal Nespoli si rafforza con la lanciatrice azzurra Alexia Lacatena. Per circa due settimane, infatti, Lacatena sarà una giocatrice di Forlì. L’italo americana è tesserata per Caserta, squadra che però è stata esclusa dal campionato 2022. Data la situazione, la dirigenza campana si è mossa per accasare l’atleta in una società di prestigio, ovviamente con il suo consenso: gli ottimi rapporti che legano Forlì e Caserta hanno fatto il resto. A rafforzare ulteriormente questa collaborazione, si aggiunge l’ingresso nella società romagnola di Giuseppe Edoardo Tarabuso. Ventisette anni, laureato in Giurisprudenza alla LUISS di Roma, Tarabuso è legato da tempo al Softball Caserta, prima come organizzatore di eventi nazionali ed internazionali di softball, poi come responsabile legale della società; per Forlì svolgerà il ruolo di consulente con delega ai servizi legali e ai rapporti istituzionali.

Alexia Lacatena è nata nel 2002 e ha giocato per la prima volta in Italia nel 2019 con Caserta, sei partite nel campionato di A1. È tornata l’anno scorso totalizzando 10 presenze in pedana: per la cronaca, ha firmato la “salvezza” nel 7-6 con cui la formazione campana si aggiudicò il match serale al “Buscherini”. Lancia di destro e lancia soprattutto effetti; ha anche un bel giro di mazza, e sulle basi è veloce. E poi è giovane, ha margini di miglioramento inesplorati, e già la prima stagione a Kentucky University le ha fatto fare un salto di qualità: “Extra Inning Softball”, autorevole sito web di softball americano, la pone al numero 37 in tutta la nazione fra le giocatrici di college nell’anno da matricola.

Alexia Lacatena arriva a Forlì con la formula del prestito gratuito annuale, anche se la sua esperienza sarà breve: la sua stagione è incentrata prima di tutto sulla preparazione ai campionati d’Europa con la Nazionale, e altri impegni in maglia azzurra, finiti i quali tornerà negli Usa. Alexia e la sua famiglia meritano qualche parola in più. Le sorelle Lacatena sono tre, e tutte giocano o hanno giocato a softball, anche se con traiettorie leggermente differenti. Nate in New Jersey da italiani, e con un ramo famigliare tuttora saldamente radicato in provincia di Bari, delle tre la maggiore è Maria: sette anni più di Alexia, ragazza simpaticissima, giocava ricevitore ed ha lasciato l’agonismo dopo la carriera di college a Youngstown State (Ohio) e una breve parentesi in Italia, Roma 2017 in A1; quell’anno fece anche la Coppa Coppe in prestito con Forlì. Milena è la sorella “del mezzo”, è andata anche lei a Youngstown State, gioca interno e sta frequentando l’ultimo anno. Quanto ad Alexia, è apparsa da subito quella di maggior talento, e venne notata e portata in Nazionale quando ancora giocava con la high school in New Jersey, a Lenape Valley. Dalle categorie giovanili azzurre, oro agli Europei Under19, si è guadagnata man mano spazio nel gruppo seniores, che ha vinto l’Europeo 2021 è poi è andato alle Olimpiadi di Tokyo. A Forlì ritroverà compagne di maglia azzurra come Cacciamani, Ricchi, Vigna, Gasparotto.