Agrinido. Costantini: «Un’esperienza da incrementare»

0

Sono convinto che anche nel forlivese sarebbe importante sperimentare gli agrinido, un nuovo servizio socioeducativo per l’infanzia che ha la peculiarità di essere inserito in un’azienda agricola. Una rivoluzione? Certo, ma anche un passo fondamentale nel processo di sperimentazione di esperienze educative stimolanti dal punto di vista fisico, ma anche cognitivo e psicologico, e, contestualmente, di recupero della funzione sociale del mondo agricolo”. Così in una nota il consigliere comunale della Lega Andrea Costantini, responsabile della Lega Giovani Romagna.

Le innumerevoli risorse del mondo rurale devono essere sfruttate per esperienze innovative in ambito sociale. In questo caso intervenendo con servizi a favore della prima infanzia attraverso un format che tenda alla qualità e alla sostenibilità totale e certificata. Una sollecitazione che auspico sia portata all’attenzione dell’amministrazione regionale dal nostro consigliere Massimiliano Pompignoli. L’agrinido apre un mondo pieno di opportunità e di nuove esperienze educative per i bambini e per le famiglie. E proprio il territorio forlivese, con la sua forte vocazione rurale, può essere lo scenario dove inserire il format ‘nido all’aria aperta’, rafforzando il rapporto tra bambini e natura con un percorso virtuoso incentrato sul nido all’aria aperta“.