Accademia Perduta/Romagna Teatri si afferma tra i primi Centri di Produzione in Italia

0

Nei giorni scorsi il Ministero ha reso noto i punteggi di valutazione per l’ammissione a contributo per il triennio 2022-2023-2024 e per l’anno 2022 dei Teatri Nazionali, Teatri di Rilevante Interesse Culturale e Centri di produzione teatrale, riconoscendo a Ravenna Teatro un punteggio pari a 31,40 e ad Accademia Perduta/Romagna Teatri quello di 29,50, i due più alti, a livello nazionale, ottenuti dai Centri di Produzione.

Riconoscimenti che, da Ravenna a Forlì, da Faenza a Bagnacavallo, Cervia, Meldola, affermano la Romagna come terra d’eccellenza teatrale, evidenziando il lavoro portato avanti in questi anni dai due Centri di Produzione, attenti alla qualità della direzione artistica e del personale artistico scritturato, capace di creare nuove opportunità produttive qualificando e rinnovando, al contempo, il livello dell’offerta nazionale. In particolare, Ravenna Teatro diventa il primo Centro di Produzione a livello nazionale sui 35 presenti per qualità artistica – riconoscimento ottenuto grazie al lavoro della direzione artistica di Ermanna Montanari e Marco Martinelli che valorizza anche l’intera città di Ravenna.
Un riconoscimento che evidenzia anche il lungo percorso di Accademia Perduta/Romagna Teatri, che diventa il primo Centro di Produzione italiano nell’ambito del Teatro Ragazzi e che da anni contribuisce a valorizzare la qualità artistica di diverse realtà romagnole.

Siamo orgogliosi del riconoscimento ministeriale assegnato ad Accademia Perduta/Romagna Teatri su cui Forlì investe, sicura di ottenere un arricchimento culturale per la città ma anche per il patrimonio teatrale italiano – affermano Gianluca Zattini sindaco di Forlì e Valerio Melandri assessore alla Promozione del settore culturale -. I forlivesi conoscono bene il lavoro che Accademia Perduta svolge per i Teatri Diego Fabbri e Il Piccolo e crediamo che quello della produzione esprima specificamente il valore artistico e culturale di un Centro che con i suoi spettacoli esporta il nome di Forlì nei principali palcoscenici italiani”.

I risultati ministeriali sono una bellissima soddisfazione – concludono Claudio Casadio e Ruggero Sintoni condirettori di Accademia Perduta/Romagna Teatri – oltre che un’importante conferma per il lavoro che abbiamo svolto in tanti anni in Romagna, una terra che è madre’ di tante importanti realtà teatrali”.