A Santa Sofia approvate le tariffe Tari 2022

0

Via libera alle tariffe Tari per l’anno 2022. È quanto approvato dal Consiglio comunale di Santa Sofia nella seduta di martedì 31 maggio. Il piano economico finanziario (PEF) recepito dal Comune quest’anno prevederebbe un lieve aumento dei costi generali a causa dell’inflazione, del caro energia e di alcuni conguagli relativi al triennio precedente.

Nonostante ciò, grazie all’attività accertativa effettuata dal nostro ufficio tributi, è stato possibile recuperare somme dovute pari a circa 24.000 euro, ammontare oggi destinato all’abbattimento delle tariffe per l’anno in corso – spiega l’assessore con delega alle entrate tributarie, Matteo Zanchini (nella foto) -. Inoltre l’attività dell’ufficio tributi ci restituisce una platea più ampia di soggetti censiti tenuti alla contribuzione, circostanza che determina un ovvio vantaggio per l’intera collettività. In questo modo, infatti, avremo un maggior numero di contribuenti tra cui suddividere i costi dei servizi collegati, permettendo di ridurre ulteriormente l’impatto sui contribuenti già registrati”.

Mediamente la tariffa base del tributo diminuirà dell’1,01 % per le utenze non domestiche e dell’1,13% per le utenze domestiche. “È evidente, tuttavia, che il confronto con l’anno 2021 deve avere ad oggetto il valore nominale del tributo e non il netto a pagare del singolo contribuente. Ricordo infatti che lo scorso anno, sebbene il valore nominale nella tariffa fosse leggermente più alto di quello attuale, furono stanziati contributi straordinari con fondi statali vincolati per l’abbattimento delle bollette, al fine di offrire un sostegno concreto ad imprese e famiglie tenute le une alla chiusura delle proprie attività, le altre al rispetto di alcune restrizioni a causa della pandemia in corso”, chiosa Zanchini.

La Giunta, inoltre, ha comunicato al Consiglio tutto l’intenzione di differire la scadenza della prima rata della Tari (o della monorata) al 31 luglio. Resta ferma, invece, la scadenza della seconda rata al 30 novembre. A conclusione della seduta si è anche discusso delle novità che dai prossimi mesi saranno introdotte sui rifiuti. “Dal prossimo 1 ottobre saranno introdotti cambiamenti importanti sul servizio di raccolta – afferma il sindaco Daniele Valbonesiche saranno comunicati ai cittadini in una serie di riunioni che si svolgeranno nei quartieri del capoluogo e nelle frazioni a partire dal prossimo 6 giugno. Il processo di cambiamento, necessario per raggiungere finalmente livelli di raccolta differenziata oltre l’80%, è seguito e curato dall’assessore Tommaso Anagni e porterà dal 2023 al passaggio alla tariffa puntuale” conclude Valbonesi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO