polizia postale

La Polizia Postale di Forlì ha arrestato, a seguito di indagini coordinate dalla procura di Bologna e dal Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online, un 44enne e un 53enne forlivesi, per “detenzione di un’ingente quantità di immagini e video pedopornografici”. Le indagini sono partite da una segnalazione ricevuta dal Centro in ambito di cooperazione internazionale di Polizia, relativa alla detenzione di file a contenuto pedopornografico su alcune note piattaforme. In un caso gli accertamenti hanno portato all’identificare un forlivese, coniugato e padre di tre figli, quale responsabile di detenzione di materiale di pornografia minorile, trovato in possesso, in fase di perquisizione, di circa 8.000 file tra immagini e video prodotti mediante lo sfruttamento sessuale di minorenni.

La seconda indagine, condotta sempre dalla Procura di Bologna, ha consentito di arrestare un uomo originario di Rimini ma residente a Forlì trovato in possesso di oltre 1700 file tra immagini e video a contenuto pedopornografico caricate su una piattaforma e divulgate ad altri utenti di un social.