Inaugurate le residenze sociali di via Flavio Biondo

L’intervento di risanamento degli ammaloramenti derivanti dall’umidità di risalita e di adeguamento impiantistico, compreso di rifacimento delle finiture che ha riguardato gli alloggi al piano terra dell’edificio ERP di via Flavio Biondo a Castrocaro è stato completato in collaborazione con ACER. I lavori cominciati nel febbraio scorso, ed attuati per stralci successivi per ridurre al minimo i disagi per gli abitanti, sono terminati (al netto di alcune lavorazioni in un alloggio) e gli alloggi sono stati in parte già riconsegnati ai precedenti assegnatari ed in parte sono in via di nuova assegnazione. Il costo dell’intervento preventivato è stato rispettato nonostante il rincaro dei costi del settore dell’edilizia avvenuto nell’ultimo anno.

Questo intervento – spiega la sindaca Marianna Tonellatofortemente voluto e sostenuto da questa Giunta e in particolare dall’Assessora Campacci titolare della delega per i servizi sociali e l’edilizia residenziale pubblica, ha permesso il recupero degli alloggi al piano terra che nel tempo avevano subito problemi di umidità di risalita pregiudizievoli del sano vivere all’interno degli alloggi. Questo è un intervento di sostanza che seppur di poca apparenza estetica permette di riconsegnare degli alloggi risanificati e sicuri dal punto di vista impiantistico ad 8 nuclei familiari, ma non è tutto perché è novità di questi giorni che nel “programma 110%” promosso in collaborazione con Acer l’operatore economico accreditato tramite un partenariato pubblico-privato ha presentato il progetto di efficientamento energetico dell’edificio di via Flavio Biondo che consentirà di intervenire ulteriormente su questo immobile”.

Oggi si conclude un intervento – continua l’assessore Patrizia Campaccimolto importante per Castrocaro, che riconsegna 8 alloggi completamente risanificati e riqualificati ad altrettante famiglie. I lavori, che a causa dell’emergenza sanitaria prima e del particolarissimo contesto emergenziale economico attuale si sono prolungati di qualche mese rispetto al cronoprogramma iniziale, sono giunti a compimento grazie all’impegno del Comune, di Acer e dell’impresa esecutrice Rama Xhon che hanno, ognuno per quanto di competenza, operato responsabilmente ed egregiamente. Un particolare ringraziamento infine voglio farlo agli assegnatari che in questi mesi hanno sofferto disagi ed per alcuni anche traslochi temporanei per consentire i lavori all’interno degli appartamenti, senza la loro disponibilità non sarebbe stato possibile effettuare gran parte dell’intervento”.