Fumettoteca-Alessandro-Callegati-Calle-Donazioni-Fumetti-2019

Nuovamente uniti per progetti sociali e culturali la Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’ e il Comitato di Quartiere di Ca’Ossi per donare ben 1.500 fumetti al CAG Centro di Aggregazione Giovanile La Tana, in via Curiel, luogo dove i giovani trovano spazi adeguati per i loro scopi. Dopo pochi mesi dell’ultima donazione, fatta alla Biblioteca della Scuola Secondaria di Primo Grado Zangheri di Forlì, il Comitato di Quartiere Ca’Ossi e la Fumettoteca Regionale scendono nuovamente in campo uniti per un’azione solidale, rivolta ai giovani del quartiere, attraverso iniziative mirate e continuative.

Alla presenza di alcuni degli educatori del Centro, la Coordinatrice del Comitato di Quartiere Maria Adele Piazza e il Direttore della Fumettoteca GianLuca Umiliacchi, con la gioiosa e dinamica partecipazione degli stessi ragazzi del Centro, i numerosi volumi e albi fumettistici di tante collane, sono stati consegnati per essere accolti e posizionati nei locali della sede giovanile. Una proposta in grado di suscitare attenzione, col pregio di essere ‘a portata di mano’ per tutti i ragazzi grazie al nutrito spazio fumettistico, aperto e disponibile alle richiesta di lettura.

Un arricchimento, senza alcun dubbio, per gli spazi de La Tana con prodotti in grado di incentivare le nuove generazioni alla lettura della nona arte per continuare a far nascere l’interesse dei giovani ai fumetti. Inoltre, lo Staff Fumettoteca si è dato disponibile per valutare l’attivazione di sinergie con La Tana per eventuali prossime iniziative fumettistiche. “Un occasione per constatare come i prodotti fumettistici possono, e devono, sempre più convivere con la realtà sociali – fa presente Umiliacchi – valide proposte per gli adolescenti e i giovani ma, allo stesso tempo, anche per gli anziani che nei fumetti della loro gioventù riscoprono i tempi e sensazioni passate. Nei pochi anni di attività, inaugurata a febbraio del 2019, la Fumettoteca Regionale ha già donato oltre 4.000 prodotti fumettistici e il proseguimento con altre donazioni di fumetti non manca, per tutte le realtà interessate a ricevere donazioni, è sufficiente che prendano contatto con la Fumettoteca“.

CONDIVIDI
Articolo precedente"Quattro Rose", le fiabe per tutte le età di Quinto Ravaglioli
Articolo successivoI festeggiamenti dello scudetto del Milan e i conseguenti danni in piazzale Della Vittoria
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.