Dal Comune risorse importanti a supporto dei centri estivi

0

Nella consapevolezza che la vita comunitaria, le relazioni in presenza e il contatto diretto con i pari sono parte fondante del percorso di crescita dei ragazzi, il Comune di Forlì, per il terzo anno consecutivo, interviene per favorire l’offerta di proposte educative, aggregative e ricreative estive rivolte ai ragazzi/e dai 14 ai 18 anni, andando a colmare un vuoto nell’offerta strutturata di “centri estivi” molto ampia per la fascia d’età 3/13 anni”.
A renderlo noto è l’assessore alle politiche giovanili, Paola Casara, che entra nel dettaglio del provvedimento.

L’intervento si sostanzia nell’erogazione di un contributo economico a soggetti del territorio (Cooperative, Associazioni, Soggetti Onlus, Parrocchie, ecc.) che nei mesi estivi organizzino attività rivolte a ragazzi e ragazze nelle fasce d’età 14–18 anni quali: attività di aiuto allo studio individuali o in piccolo gruppo per supportare i ragazzi/e nel loro percorso di apprendimento; attività laboratoriali che possano fare leva sugli interessi e curiosità dei ragazzi, sui loro orizzonti professionali, che diano la possibilità di narrare, di raccontare e quindi di tornare ad essere “visibili” e di elaborare quanto hanno vissuto; attività di riscoperta e valorizzazione e contatto con il territorio e con i luoghi significativi della città e della comunità; attività ricreative quali giochi di ruolo, giochi da tavolo, cineforum, ecc; attività di volontariato/supporto alle attività extrascolastiche rivolti ai bambini/ragazzi più piccoli, attività di scoperta e valorizzazione del territorio e dei luoghi formali ed informali della città”.

L’estate è un momento molto delicato per i nostri ragazzi in cui la qualità e il valore delle proposte aggregative può fare la differenza nel loro percorso di crescita. Attraverso l’erogazione di queste risorse e il sostegno ai centri estivi, intendiamo stare vicino in maniera concreta non solo alle nostre famiglie, sui cui ricade in questo periodo più che in altri il carico di cura dei propri figli e le difficoltà di conciliazione vita-lavoro, ma anche ai gestori delle attività ricreative” conclude l’assessore Casara.
Le domande devono pervenire entro e non oltre il 29 maggio all’indirizzo mail staff.scuolaesport@comune.forli.fc.it. L’avviso è pubblicato sul sito del Comune di Forlì
https://www.comune.forli.fc.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=79571.