progetto europeo comune di Forlì

Il tema delle comunità energetiche è estremamente attuale – commenta l’assessore Giuseppe Petetta -. Proprio nei giorni scorsi, con il contributo determinante dei gruppi di minoranza, la Regione Emilia Romagna ha approvato all’unanimità il progetto di legge “Promozione e sostegno delle Comunità energetiche rinnovabili (Cer) e degli autoconsumatori di energia rinnovabile che agiscono collettivamente”. Legge che ha come obiettivo quello di offrire uno strumento concreto a livello regionale al fine di agevolare e disciplinare le comunità energetiche, cioè gruppi di autoconsumatori (cittadini privati, enti, imprese) di energia da fonti rinnovabili che si riuniscono per produrre energia pulita e abbattere i costi”.

Si tratta di un provvedimento molto importante per questa Regione, che incentiva la diffusione e l’utilizzo delle fonti rinnovabili. Su questo tema, il Comune di Forlì, negli ultimi anni, ha accelerato il proprio impegno e le proprie iniziative facendosi portavoce, anche a livello europeo, della lotta ai cambiamenti climatici e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili”. È in quest’ottica che Forlì si presenta come capofila del progetto Enes-Ce, finanziato dal programma Interegg Central Europe con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale attraverso il Joint Secretariat (JS), che ha visto la condivisione di esperienze con partner europei e stakeholders del territorio per la realizzazione di comunità energetiche rinnovabili territoriali.

Questa mattina, l’assessore alle politiche ambientali ed energetiche del Comune di Forlì, Giuseppe Petetta, ha ricevuto in Municipio i partner Europei del progetto (Croazia – Comune di Prelog, Slovenia – Comune di Capodistria, Ungheria – Comune di Zuglo, Germania – Comune di Pfaffenhofen, Polonia – Regione di Lublino) che domani, mercoledì 1° giugno 2022, parteciperanno alla Conferenza Internazionale sulle Comunità Energetiche promossa in collaborazione con FMI S.r.l nell’ex Palestra Campostrino in Piazzetta Campostrino 4 a Forlì. All’evento sarà presente anche la Regione Emilia Romagna, ed importanti autorità nazionali come il Gse, l’Rse, Enea e Anci.

Ringrazio di cuore tutti i nostri partner e do loro il benvenuto a Forlì. Questa conferenza, intesa come punto di approdo del progetto Enes-Ce, ci dà l’occasione di mettere a sistema le esperienze reciproche traducendosi in un momento di confronto virtuoso, aperto anche alla cittadinanza, volto a tenere alta l’attenzione su un tema estremamente attuale”. Per partecipare alla conferenza compilare il modulo online al link https://forms.gle/37NswFF5DsDr9myu7.