Arena chiostro San Domenico

Ricca, prestigiosa, divertente, emozionante e aperta a tanti linguaggi espressivi dello spettacolo dal vivo: tale è la proposta che l’Amministrazione Comunale di Forlì e Accademia Perduta/Romagna Teatri, con il costante sostegno della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, propongono per l’estate 2022 all’Arena San Domenico, cornice elegante e suggestiva, diventata in pochi anni un punto di riferimento culturale privilegiato per il pubblico forlivese e romagnolo.

Un cartellone di 16 spettacoli che, tra Teatro Comico, Nouveau Cirque, Danza moderna, contemporanea, neoclassica e acrobatica, Musica, spettacoli “Family” e Operetta, si offre alla curiosità e all’attenzione di un vasto e affezionato pubblico a cui Accademia Perduta/Romagna Teatri, con la sua attività al Comunale Diego Fabbri e Il Piccolo, guarda, comunica e a cui ogni volta rivolge uno sguardo nuovo, di cui interpreta i cambiamenti, con affermati o emergenti talenti di fama nazionale.

La collaborazione tra il Comune di Forlì e Accademia Perduta/Romagna Teatri prende il via con l’appuntamento inaugurale dell’Arena San Domenico 2022, in scena venerdì 10 giugno a ingresso gratuito su prenotazione, che avrà per protagonisti The Black Blues Brothers in uno strabiliante e dinamico show di circo contemporaneo, commedia musicale e teatro acrobatico adatto a un pubblico di ogni età.

Gli appuntamenti con la comicità vedranno sfilare sul palcoscenico dell’Arena San Domenico Vito con La felicità è un pacco (15 giugno) – in cui il celebre attore porta in scena un’esilarante galleria di personaggi che hanno contratto la nuova e devastante malattia del secondo millennio: il “click compulsivo” – Anna Mazzamauro in Com’è ancora umano Lei, caro Fantozzi (16 luglio) – omaggio in parole e musica al genio di Paolo Villaggio -, Chiara Francini nel frizzante monologo Una ragazza come io (24 agosto) e Maria Pia Timo che, insieme alla Mirko Casadei Popular Folk Orchestra, presenterà Il Ballo (11 agosto), un varietà comico-musicale sull’immaginario del mondo delle balere e del “liscio”, genere un tempo bistrattato ma oggi riscoperto e apprezzato anche dalle nuove generazioni.
Ancora musica con il grande Concerto versatile di Antonella Ruggiero, in scena lunedì 1° agosto. Un viaggio tra pop, musica sacra, d’autore e dal mondo in un recital che raggiunge anche i brani di celebri cantautori italiani e canzoni degli anni ’30 e ’40, sempre con nuove modalità d’arrangiamento e interpretazione. Un viaggio in cui la celebre artista sarà accompagnata da Roberto Olzer al pianoforte, organo liturgico e armonium.

La proposta coreutica vedrà alternarsi i linguaggi della Danza moderna, contemporanea e neoclassica con la compagnia del Nuovo Balletto Classico in Dancebook (23 giugno) – in cui 4 coreografi portano in scena non solo le loro coreografie, ma anche le grandi letture che hanno segnato il loro percorso, sia artistico che personale – e di quella acrobatica e atletica degli straordinari Sonics in Toren (27 luglio).

Per il pubblico in erba e le famiglie, il cartellone Family propone 6 spettacoli in scena nei martedì sera di luglio e agosto, in cui vengono narrate storie classiche, note a tutti, come Il re pescatore (29 luglio) e L’arca di Noè (30 agosto), nelle quali viene sottolineata l’importanza del rispetto e della cura dell’ambiente; favole in cui furbi monelli vivono mille avventure, come in L’albero di Pepe (2 agosto) e nel cabaret – concerto Cattivini (9 agosto). Ancora: la magia delle bolle di sapone nello spettacolo Rime insaponate (23 agosto) e storie di formazione che fanno crescere consapevolmente in Costruttore di storie (19 luglio).

Per quanto riguarda l’Operetta, Corrado Abbati porterà sul palcoscenico del San Domenico le atmosfere parigine con La vedova allegra (4 luglio) mentre, un ulteriore evento speciale, vedrà protagonista Vittorio Sgarbi che, in Canova, celebra la vita di un grande e complesso artista, ripercorrendone le opere attuali per poetica e risultati estetici (6 agosto). Tutti gli spettacoli in programma inizieranno alle ore 21,15.