La Pasqua Ortodossa per bambini Ucraini

Dopo la giornata trascorsa insieme ai bambini profughi dal Ucraina al Luna Park della Segavecchia tenutasi due settimane fa, domenica scorsa in occasione della Pasqua Ortodossa secondo rito bizantino ucraino, abbiamo offerto ai bambini il dolce pasquale augurandoci che possano vivere la ricorrenza con quel minimo di serenità che gli è possibile, nonostante il ricordo incancellabile della loro terra martoriata e ancora oggi afflitta da un conflitto insensato quanto crudele” commenta Massimo Viroli di Forza Italia.

E cosi – continua l’esponente azzurro – insieme a don Vasyl Romaniuk abbiamo organizzato per la giornata di domenica nella Chiesa di San Filippo Neri in via Giorgina Saffi, un incontro per i dolci omaggi a tutti i bambini ucraini in occasione di questa ricorrenza liturgica. I bambini di religione Ortodossa insieme ai Cristiani hanno vissuto un momento di raccoglimento religioso per festeggiare e pregare per una resurrezione che porti la pace e la convivenza civile fra i popoli. Perché questo è il significato più importante di questo giorno in tutte le religioni, dove tutti, soprattutto i più grandi, devono comprendere che nel XXI secolo deve regnare solo la pace, senza odio e gelosie, e senza guerre, Dio è morto per noi per questo“.

Devo ammettere che è stata una giornata molto emozionante nel vederli sorridere, e vogliamo continuare a vedere il loro sorriso perché possano crescere in un mondo civile. Un ringraziamento dovuto va alle aziende dolciarie forlivesi: Flamigli, e ai F.lli Gardini, che hanno donato i dolci, felici di aver contribuito al sorriso dei bimbi” conclude Massimo Viroli.