fanzinoteca

Il 26 aprile si celebra la ‘Giornata mondiale della proprietà intellettuale‘ 2022 che quest’anno si concentra sull’innovazione della proprietà intellettuale e sulla creatività dei giovani impegnati per gettare le basi di un futuro migliore. Quindi, il ‘World Intellectual Property Day’ è dedicato a ‘IP and Youth: Innovating for a Better Future’, diretto a riconoscere l’enorme potenziale dei giovani di trovare soluzioni nuove e migliori che supportino la transizione verso un futuro sostenibile. Alla Fanzinoteca d’Italia 0.2 – Centro Nazionale Studi Fanzine, realtà esclusiva ed unica in tutta Italia, nel pomeriggio di martedì 26 aprile dalle ore 14,00 alle 18,00 si propone l’apertura pubblica straordinaria per visite guidate alla ‘Biblioteca delle fanzine’, atipica realtà nonché eccellenza locale e nazionale.

La produzione delle auto-edizioni fanzinare hanno sempre sostenuto gli obiettivi dei realizzatori, aiutando a trasformare le loro idee in realtà, permettere di generare reddito e creare posti di lavoro, una grandissima percentuale di ex-fanzinari di ieri sono i professionisti di oggi, un impatto positivo sul mondo che li circonda. “La WIPO sottolinea che i giovani sono gli innovatori, i creatori e gli imprenditori di domani – precisa l’esperto fanzinotecario Gianluca Umiliacchi – attraverso la loro creatività e ingegno, i giovani sono in grado di guidare il cambiamento sociale, tracciando percorsi verso un futuro migliore”.

“I giovani sono sempre stati una fonte incredibile e in gran parte non sfruttata di creatività ed ingegno, l’universo fanzinaro italiano ne è un concreto esempio. Ecco perché alla Fanzinoteca d’Italia 0.2 la Giornata mondiale della proprietà intellettuale è una celebrazione per l’entusiasmante generazione di promotori del cambiamento”. Per la partecipazione di ogni evento saranno donate al pubblico, fino ad esaurimento, fanzine in omaggio. Per informazioni 3393085390, fanzinoteca@fanzineitaliane.it.

In tutto il mondo, i giovani stanno affrontando le sfide dell’innovazione, usando la loro energia e ingegno, curiosità e creatività per guidare la rotta verso un futuro migliore. Le menti innovative, energiche e creative stanno aiutando a guidare i cambiamenti di cui abbiamo bisogno per passare ad un futuro più sostenibile. La Giornata mondiale della proprietà intellettuale 2022 è un’opportunità per i giovani di scoprire come i diritti di proprietà intellettuale possono sostenere i loro obiettivi, aiutare a trasformare le loro idee in realtà, generare reddito, creare posti di lavoro ed avere un impatto positivo sul mondo che li circonda.

L’Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale (WIPO), in occasione del ‘World Intellectual Property Day’ intende incoraggiare i giovani a comprendere meglio come gli strumenti del sistema IP – marchi, diritti di design, copyright, brevetti, diritti per varietà vegetali, indicazioni geografiche, segreti commerciali e altro – possono supportare le loro ambizioni di costruire un futuro migliore. Uno spazio specifico che da 12 anni rende fruibile l’oscuro mondo fanzinotecario, della produzione di questo universo misconosciuto, donando, ora più che mai, sempre più valore in ciò che insegna la fanzine, ovvero non è l’esteriorità delle cose che conta ma, bensì, è il contesto interiore di ciò che si desidera proporre, una unità forte e compatta in grado di far emergere il reale valore socio-culturale effettivo dell’individuo, un elemento chiave per la crescita personale, culturale e sociale.

Nuove ed esclusive proposte che rappresentano momenti di riflessione e di confronto individuale, con 12 anni di interrotta attività gratuita fanzinotecaria, grazia all’impegno dell’associazione culturale di volontariato senza alcun dubbio un traguardo non da poco, considerando l’unicità di questa realtà oltre alle moltissime energie, fisiche ed economiche, investite quasi esclusivamente dalla stessa associazione. Risultati di cui essere molto fieri, di confronti e riscontri significano la certezza che questa unica realtà può soltanto crescere e migliorare ancora. Da non perdere le molteplici iniziative collaterali della Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, assoluta unicità per Forlì e per l’intera Regione Emilia Romagna, che pone in primo piano la Nona Arte intesa come tale; ovvero ‘arte’! Grazie al supporto del Comitato di Quartiere Ca’Ossi e l’Associazione Culturale 4Live la città di Forlì e i cittadini possono rintracciare nella ‘Biblioteca delle Fanzine’ una esperienza e conoscenza culturale unica e di grande valore, servizi che negli anni hanno sancito un forte rapporto cittadino partecipativo. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni 3393085390, fanzinoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzinoteca.it.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl convegno "II PD network in dialisi peritoneale"
Articolo successivoCorsi sulla sicurezza e massaggio infantile per neonati
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.