Vittorio Giardino alla Fumettoteca Callegati

A seguito della donazione, l’intera collana ‘Fumetti nei Musei’, da parte del Ministero della Cultura alla Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, una eccellenza culturale sempre più esclusiva riconosciuta a livello nazionale, lo Staff Fumettoteca ha promosso l’esposizione consultabile, in sede e online, dal titolo ‘Fumetti nei musei …e Musei nei Fumetti’. La proposta espositiva rientra nei progetti di promozione del fumetto portati avanti dalla Fumettoteca Regionale per valorizzare le reali potenzialità del medium fumettistico, attraverso un linguaggio inconsueto e particolarmente accessibile ai più giovani.

Raccontare i musei italiani attraverso l’arte del fumetto è l’iniziativa ministeriale che nasce per la didattica museale, inaugurando un nuovo dialogo tra studenti e musei, con la volontà di far conoscere ai ragazzi le collezioni dei musei italiani, attraverso un linguaggio inedito del fumetto. In questo contesto, partendo dallo stesso omaggio Ministeriale, presso la sede fumettotecaria si ampliano gli orizzonti arrivando ad aggiungere anche i Musei nei Fumetti, con apertura pubblica straordinaria per domenica 10 aprile dalle 14,00 alle 18,00. L’unica Fumettoteca presente nella Regione Emilia Romagna, dimostra alla città di Forlì, e a tutta la nazione, come la ‘Biblioteca dei Fumetti’, gratuitamente disponibile a tutti i cittadini forlivesi e interessati, di possedere un’offerta sempre più articolata, forte di una professionalità e serietà unica. Per informazioni e chiarimenti 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it.

Forlì, per mezzo della Fumettoteca regionale, può vantare una vocazione fumettistica, unica ed innovativa, con un esclusivo notevole parco documenti, una reale eccellenza culturale sempre più esclusiva riconosciuta a livello nazionale, anche dallo stesso Ministero della Cultura. La collana fumettistica editoriale ‘Fumetti nei Musei’ è un progetto ideato e curato dal Ministero della Cultura insieme alla casa editrice Coconino Press – Fandango. Nato per i bambini e i ragazzi che ricevono gratuitamente gli albi partecipando alle attività educative, ai laboratori e alle visite guidate nei luoghi della cultura statali. Lanciato nel 2017, il progetto Fumetti nei Musei del Ministero della Cultura ha accorciato la distanza tra la Nona Arte e le grandi istituzioni museali, 51 fumetti ambientati nei musei, parchi archeologici e istituti culturali dello Stato, per raccontare le collezioni più belle e prestigiose al mondo, realizzati da alcuni tra i più celebri autori fumettisti del panorama nazionale. Ogni luogo della cultura fumettato mette gratuitamente a disposizione dei servizi educativi il relativo fumetto per diffondere la conoscenza del proprio patrimonio e favorirne la fruizione. Come già accade in altri Paesi europei, ad esempio la Francia dove il Louvre e il Museo d’Orsay pubblicano da tempo collane di volumi a fumetti. Tante le mani e gli stili degli autori che hanno interpretato e avuto la possibilità di celebrare i luoghi italiani dell’arte visiva per mezzo del fumetto, la lunga lista è visionabile nel sito del Ministero della Cultura.

CONDIVIDI
Articolo precedenteA Castrocaro Terme torna “Il Borgo a Primavera”
Articolo successivoIl progetto "Forlì per il Libano" continuerà
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.