Fumettoteca Alessandro Callegati Calle Umiliacchi Seconda Donazione

Lunedì 25 aprile è giornata di festa, ma la cultura fumettistica non chiude e, seguendo le direttive del Ministero della Cultura che precisa in occasione della festa i luoghi culturali dello Stato resteranno aperti in via straordinaria, si propone dando la possibilità a tutti di vedere belle proposte oltre a quelle di rito. Per la Festa della Liberazione torna l’appuntamento che occuperà questa importante giornata della nostra storia presso la Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’, con la proposta dell’esposizione online dal titolo ‘Musso Comics’, ovvero il punto di vista attraverso le copertine dei fumetti americani pubblicati dal 1941 al 1944, relativi alla presentazione dell’immagine di Benito Mussolini.

‘Musso’ era un nomignolo che spesso si usava nei comics per definire Mussolini, al tempo veniva pubblicata anche una striscia intitolata ‘Musso the Wop’ sulla testata fumettistica Beano dal 1940 al 1943. Un’esclusiva presentazione con la carrellata di cromatiche immagini dove Mussolini trova uno spazio, fra l’altro molto esiguo, definibile e rapportabile al periodo. Ci sono eventi che non si dimenticano e lo si fa anche attraverso le iniziative che, come sempre, sono gratuite e aperte a tutta la cittadinanza, per l’occasione con apertura pubblica straordinaria per lunedì 25 aprile dalle 14,00 alle 18,00. Un’occasione di condivisione e incontro che offre la preziosa opportunità di riflettere sui temi e i valori da ricordare e trasmettere soprattutto alle nuove generazioni. Per informazioni e chiarimenti 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it.

La proposta espositiva rientra nei progetti di promozione del fumetto portati avanti dalla Fumettoteca Regionale per valorizzare le reali potenzialità del medium fumettistico, attraverso un linguaggio inconsueto e particolarmente accessibile ai più giovani. Una atipica cornice, al di la dei tradizionali e formali eventi, nella quale poter visionare un aspetto misconosciuto della comunicazione di massa attraverso il linguaggio del fumetto. Nel contesto ampio del programma per le celebrazioni dell’anniversario della Liberazione è un momento di riflessione e anche di conoscenza generica, per riportare alla memoria i momenti che segnarono, dopo anni di dolore e distruzione, la fine della guerra.

Una Festa inclusiva che possa anche rappresentare un messaggio di pace per tutti. Si ricorda che per l’accesso a tutti i luoghi della cultura, dal 1° aprile, non è più richiesto il possesso del green pass mentre resta l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche. L’unica Fumettoteca presente nella Regione Emilia Romagna, dimostra come la ‘Biblioteca dei Fumetti’, gratuitamente disponibile a tutti i cittadini forlivesi e interessati, è in grado di proporre un’offerta sempre più articolata, forte di una professionalità e serietà unica. Forlì può vantare una vocazione fumettistica, unica ed innovativa, con un esclusivo notevole parco documenti, una reale eccellenza culturale sempre più esclusiva riconosciuta a livello nazionale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteElezioni a Castrocaro: PD, Iv, Art.1, Azione appoggiano la candidatura Tonellato
Articolo successivoL'anniversario della Liberazione d’Italia a Galeata
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.